02 febbraio 2006

The root of all evil (2)

Da un post su it.politica.internazionale, sull'elezione di Ahmadinejad:

è la vittoria di una politica sempre più ancorata ai valori,sono le grandi

istituzioni religiose che ancora riescono a parlare all'uomo! è il segno di
un nuovo vento spirituale, che soffia da oriente a occidente e spazza via
gli squallidi laicismi ormai ottocenteschi.
sconfitti i radicali e comunisti italiani come gli studenti iraniani,
accomunati da una visione relativistica dell'esistenza. sconfitta la
dittatura del relativismo.
non c'è più lo scontro di civiltà - a roma come a teheran vincono i grandi
Valori!

Se uno dei miei due lettori ha bisogno che gli spieghi perche' uscite come questa qui sopra provano che la religione e' uno dei massimi guai dell'umanita', sta leggendo il blog sbagliato.

2 commenti:

baroon ha detto...

La religione ha convissuto con l'umanità per migliaia di anni, alla scienza sono bastati tre secoli per portarci sull'orlo dell'estinzione di massa, i mezzi ci sono stati forniti è innegabile.

Eugenio Mastroviti ha detto...

Hai pienamente ragione. La scienza e' totalmente colpevole: ci ha fornito strumenti con cui possiamo farci un male incredibile, cosa che avrebbe dovuto esserle impedito ad ogni costo.

Per informazione: hai oggetti acuminati in casa?