21 gennaio 2006

Omeopatia


Dice che di un rimedio omeopatico non conta la quantita', anzi, piu' e' diluito e piu' fa effetto. Sara'.


Ma allora qualcuno mi potrebbe spiegare perche' le istruzioni delle fialette omeopatiche per l'emicrania dicono di prenderne una in caso di leggero mal di testa, e fino a tre in caso di forte emicrania? Non dovrebbe essere il contrario?


Decisamente, la mia mentre prigioniera dello scientismo materialista di stampo occidentale non e' abbastanza aperta per comprendere certe verita' di ordine superiore...

2 commenti:

chiarulli ha detto...

io per esempio sono una ferma credente negli antibiotici

Anonimo ha detto...

Quando parli di "fiale" sappi che non si tratta di omeopatia ma di omeoterapie (come l'omotossicologia). L'Omeopatia infatti prevede l'uso di RIMEDI UNITARI (solitamente monodosi o tubi granuli) contenenti un solo rimedio a diverse