06 novembre 2007

Definizioni


Ateo devoto: persona che ritiene che teocrazia e clericofascismo siano sistemi politici dotati di un'intrinseca superiorità morale, e che tutti gli altri verrebbero spiritualmente e moralmente arricchiti dall'esservi soggetti.

3 commenti:

Uriel ha detto...

"Communism is the best system in the world. Unfortunately, is not the right one for me".

I compagni commissari(TM) colpiscono ancora.

Uriel

Palmiro Pangloss ha detto...

L'ateo devoto mi ricorda quei terrestri che, nei romanzi di fantascienza, di fronte ad una invasione aliena decidono che tutto è perduto, l'umanità non può vincere, e quindi si offrono agli invasori come intermediari e/o kapò. Per chi l'ha letto penso all'uomo invisibile in The League of Extraordinary Gentlemen.

Claudio ha detto...

@Palmiro: sempre sia lodato Alan Moore. mi chiedo se faran un film anche dalla seconda serie di volumi, e se sara' fedele agli stessi...