18 dicembre 2008

2008 o 2009?



Le polemiche infuriano sul passaggio dal 2008 al 2009, alimentate anche dalla crisi finanziaria e dalle voci su un possibile conflitto di interessi berlusconiano.

Ad una prima occhiata sembra un problema di semplice soluzione, ma le posizioni sono troppo diverse e, si teme, incompatibili perchè una soluzione possa essere raggiunta senza scontentare larghe fette della popolazione.

Ricordiamo tutti l'inizio della polemica, con il comunicato stampa del governo italiano che annunciava la sostituzione del 2008 col 2009 il 31 dicembre, in netto anticipo rispetto alle proiezioni degli analisti grazie, diceva Sircana nella conferenza stampa, all'oculata politica fiscale e finanziaria del governo.

Dopo la conferenza, la Lega annunciava un disegno di legge per un "anno a due velocità", con l'introduzione immediata del 2009 per la Padania e l'attesa di condizioni più favorevoli, probabilmente intorno all'estate, per la sua estensione al resto del Paese. Il ministro Maroni faceva notare inoltre che nulla era stato deciso per gli immigrati regolari e clandestini, sostenendo che gli italiani non possono farsi carico di un nuovo anno da regalare a tutti quelli che approdano sulle nostre spiagge, e che gli immigrati possono farsi benissimo inviare un nuovo anno dal loro Paese di origine a meno di metà di quel che costerebbe fornirne loro uno a spese della collettività.

Milly Carlucci e Mara Carfagna, interpellate dopo la conferenza, declinavano di rispondere. L'on. Carlucci negava recisamente di non essere in grado di contare oltre 22, mentre il ministro Carfagna faceva sapere con una nota scritta di non poter uscire di sotto alla scrivania del premier "ancora per una ventina di minuti, se va come al solito"

La reazione dell'opposizione non ha tardato a farsi attendere: il PD denunciava poche ore dopo l'irresponsabilità di un salto nel buio verso un anno di cui ancora si sa poco o nulla, metteva in dubbio l'efficacia delle politiche berlusconiane e faceva notare che all'epoca dell'ultimo governo Prodi gli analisti avevano previsto per questo periodo il passaggio addirittura al 2010.

Grande scandalo causava poi l'articolo sull'Unità di Marco Travaglio, che metteva in luce i poco chiari interessi berlusconiani in alcune delle maggiori fabbriche di calendari del Paese, e chiedeva: abbiamo veramente bisogno del 2009, o è solo un espediente per alzare il fatturato di quelle aziende a spese di un pubblico già stremato dalla crisi?

L'arcipelago della sinistra, pur frammentato come non mai, riusciva a trovare una voce comune nel denunciare l'intollerabile attacco ai diritti dei lavoratori che avrebbero visto ridursi a 12 i mesi di impiego del 2008, e dei precari che col cambio di anno avrebbero rischiato di passare un altro anno, appunto, da precari. Una manifestazione di protesta per la Palestina e l'Afghanistan è prevista per sabato prossimo.

Al coro di polemiche non potevano non aggiungersi i Verdi e le associazioni dell'ambientalismo, dal WWF a Legambiente, che denunciano il criminale spreco consumista insito nel gettare via un intero anno dopo appena dodici mesi, facendo notare che nelle culture indigene l'anno viene utilizzato fino in fondo e fatto durare un minimo di diciotto mesi. Alfonso Pecoraro Scanio citava inoltre un rapporto del Club di Roma, riportando la denuncia della spinta sviluppista insita nel numerare progressivamente gli anni, pratica intrinsecamente insostenibile, e la necessità di giungere ad un momento di riflessione e decrescita pianificata, numerando gli anni all'indietro o meglio ancora, in una società matura e compatibile con le risorse di Madre Terra, fare interamente a meno degli anni e, laddove possibile, del tempo, invenzioni care alla scienza occidentale ma distruttive ed estranee alle culture più vicine alla natura.

L'associazione Megachip e Dario Fo, intanto, hanno annunciato la messa in lavorazione di un documentario di denuncia del coinvolgimento del Mossad e della CIA nel "crollo" del 2008 e nell'introduzione di un anno, il 2009, la cui indipendenza da interessi ebraici e americani è ben lontana dall'essere dimostrata.

P.S. Vaffanculo a tutti, se non ci risentiamo

27 commenti:

Palmiro Pangloss ha detto...

'Fanculo anche a te. Dove sei di bello per la Season?

Eugenio Mastroviti ha detto...

Bari per Natale (il mio nipotino nasce dopdomani), Londra per Capodanno. Fanculo a te e famiglia.

Uriel ha detto...

LOL

Uriel

mrsinminoranza ha detto...

Si passera' nel 2009 per decreto legge, vedrai

Eugenio Mastroviti ha detto...

È proprio quel che temo, l'assenza di un dibattito democratico su scelte così importanti per la nazione

Uriel ha detto...

Quando c'era LUI gli anni arrivavano in orario.

Uriel

alekhine ha detto...

Milly Carlucci e Mara Carfagna, interpellate dopo la conferenza, declinavano di rispondere. L'on. Carlucci negava recisamente di non essere in grado di contare oltre 22, mentre il ministro Carfagna faceva sapere con una nota scritta di non poter uscire di sotto alla scrivania del premier "ancora per una ventina di minuti, se va come al solito"

ed ecco che un'altra birra si aggiunge alle molte che gia' ti devo. se non temessi la carcerazione mi farei una maglietta con la scritta quotata :)

alek

Palmiro Pangloss ha detto...

@Eugenio: il mio nipotino nasce dopdomani... precisi in casa Mastroviti.

Vaffanculo a te e alla signora.

Anonimo ha detto...

@Eugenio & signora: LOL e 'fangala' pure dal sottoscritto Auguri al nuovo arrivato.



PS Io resto purtroppo ma credo che sara' interessante. Al tuo ritorno ci vorranno 20 sterline per un euro, la City sara' stata interamente nazionalizzata e Gordon Brown varera' un nuovo piano quinquennale per rilanciare l'economia dell 'Unione delle Repubbliche Socialiste Britanniche'.

Yossarian

Palmiro Pangloss ha detto...

@Yossarian: e quindi tu ed Eugenio sarete felici. Dove sta il problema?

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Yossarian, Palmiro: infatti, stavo per commentare anch'io che mi sembrava una prospettiva decisamente rosea...

Yossarian ha detto...

@Palmiro & Eugenio: Non ci avevo mica pensato sapete? Socialismo Reale in salsa Worcester. Questa non me la posso perdere davvero


Yossarian

Anonimo ha detto...

mai visto un socialismo che presta soldi ai poveri al 27%....AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

giovannino estasiato

Eugenio Mastroviti ha detto...

Giovannino, va bene essere rossobruni, ma non cominciare a imitare troppo il pensionato fascista: cortesemente, impesta un solo thread per volta.

Palmiro Pangloss ha detto...

@Yossarian&Eugenio: Avete letto "L'ultimo Re Socialista" di Roy Lewis?

Anonimo ha detto...

chiedo scusa, ma questo Natale i tuoi idoli stanno facendo i numeri da circo.

PS Solidarietà alle migliaia di lavoratori di Woolworths che perderanno il lavoro perchè il salvatore del mondo quando ha salvato le banche ha fatto tutto.
Giovannino

Anonimo ha detto...

Uh che bello! ^___^
Ma che è un nuovo modo di salutarsi? Fangulo, fangulo e fangulo a tutti di cuore!
E caro Eugenio, hai fatto lo stesso errore che ha fatto il presidente del Senato al concerto di Capodanno: a presentarlo c'era Milly Carlucci e lui ha ringraziato Gabriella (l'onorevole), tu invece hai fatto diventare onorevole la presentatrice, Milly. Ma c'è differenza?
Salutoni a te, a Mrsinminoranza e ai gatti da parte mia e del naturalista! E auguri per il nipotino!
Cris, Stefano e la micina, Tabatuga

Anonimo ha detto...

@Anonimo: lo sai che dopo aver letto il tuo ultimo post ho passato due notti in bianco, tormentato da un atroce quesito? C4 o Semtex?...uhmmm


Yossarian

Claudio ha detto...

@giovannino: per mia curiosita', quali sarebbero le colpe del governo nella crisi di Woolworths?

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Cris: Tanti auguri a tutti dalle tue parti - e hai ragione, non riesco a distinguerle le sorelle Carlucci, sono dei cloni

@Claudio: credo che la questione per giovannino sia che il governo come ha salvato le banche avrebbe dovuto salvare tutte le aziende in difficolta', e invece ha salvato solo le banche per via del complotto demoplutogiudomassonpippoplutopaperino

Yossarian ha detto...

@Giovannino: Ti devo fare le mie scuse.
Mi rendo conto che il livore con cui in passato ho risposto alle tue argomentazioni scade spesso nella volgarita' di un alterco da bar.
Quindi, ti porgo le mie scuse piu' sincere e dal momento che per comporre un dissidio fra persone civili non c'e' niente di meglio che un bel brindisi con un ottimo vino, ti invito a casa mia.
Non vedo l'ora di mostrarti la mia fornita cantina e di farti gustare un bicchiere dalla mia preziosa Botte di Amontillado.

Yossarian


PS. Giovannino, non e' che ti avanza una cazzuola? Ne avevo una, ma chissa' dove l'ha messa Rachel...

Anonimo ha detto...

è inutile che fai ironia, da filolaburista non te la puoi permettere. Non c'è nessun complotto, solo un partito che quando ha servito la City ha fatto tutto.
Giovannino

Claudio ha detto...

@Giovanni: tanto per esser sicuro, la tua idea e' che il governo avrebbe dovuto finanziare/nazionalizzare Woolworths?

Anonimo ha detto...

La mia idea è "o salvi tutti o nessuno". Visto che hai scelto di salvare solo A e di fregartene di B, la critica di essere al servizio di A mi sembra legittima
Giovannino

Claudio ha detto...

@Giovanni: ok, chiaro. Non son d'accordo, ma non ne discuto su blog non miei, era solo per aver chiara l'idea di fondo.

Anonimo ha detto...

Ot x Eugenio:
che ne pensi di questo, tu che sei del ramo?
http://www.timesonline.co.uk/tol/news/politics/article5439604.ece
Giovannino

Eugenio Mastroviti ha detto...

Ovviamente mi sembra una cosa gravissima, e non perchè sono "del ramo". Oggi passano più informazioni personali/riservate sul computer che per telefono, non si capisce perchè ci voglia un mandato per le intercettazioni telefoniche e nulla per le intercettazioni informatiche (o meglio, si capisce: i legislatori non vengono eletti se non sono ignoranti come bestie)

Personalmente lo vedo come più grave dell'estensione della carcerazione preventiva, che almeno è soggetta al parere informato di giudici e finanche del Parlamento: qui basta l'opinione di un ufficiale di polizia per una ricerca approfondita, senza mandato e, se l'articolista non dice cazzate, a mia insaputa.

E tutto questo senza dire che nella pratica, l'azione sarà intrusiva eccome e farà danni, solo che l'utente medio non è abbastanza competente per accorgersene, ma per questo ci vorrebbe un post a parte.

Poi dice che uno diventa euroscettico...