05 aprile 2009

Knowing


Dunque, al di là del fatto che si tratta di becerissima propaganda cristiana, al di là del fatto che l'80% dei dialoghi potevano essere sostituiti da una voce monotona che cantilena "Razionalità, cattiva, misticismo pseudoreligioso, buono", al di là del fatto che questa vignetta è molto vera



(incidentalmente, se qualcuno è in grado di dirmi a chi va attribuita, lo apprezzerei molto)

al di là, dicevo, anche del fatto che gli sceneggiatori sono candidati all'Oscar nella categoria "persone più meritevoli di essere colpite in testa con una chiave inglese", per aver cercato di guadagnare punti-tendenza mettendo in evidenza che una super-eruzione solare che investisse addirittura l'orbita di Marte distruggerebbe lo strato di ozono (incendierebbe anche l'atmosfera, farebbe evaporare gli oceani e fonderebbe la crosta terrrestre per una profondità di un chilometro o due, ma la fascia di ozono fa tanto nuova consapevolezza ambientale), ci sono alcuni punti che mi sembra necessario mettere in evidenza

1) Un professore di astrofisica del MIT non assegna ai suoi studenti temini a casa sull'argomento "la scienza ci fa credere che la vita non abbia senso e mi fa soffrire per la morte di mia moglie, e io sono ateo perchè sono triste e amareggiato", e non passa le lezioni a trattare argomenti elementari di filosofia della scienza che il mio professore di filosofia di terza liceo si sarebbe vergognato di affrontare in termini così infantili

2) Il determinismo non è quella roba che descrive in classe. In particolare, il determinismo non postula da nessuna parte che ogni evento debba/possa essere determinato dall'azione di una volontà superiore. E questo lo so persino io che, non per vantarmi, in filosofia ero l'ultimo della classe.

3) Il Tesla non è, ripeto, NON È, CAZZO, NON È, (ahem, scusate) non è, dicevo, un'unità di misura delle radiazioni ma della densità di flusso magnetico, o, in termini più approssimativi, dell'intensità di un campo magnetico statico. E anche se lo fosse, le radiazioni ionizzanti sono l'ultimo dei problemi quando un'eruzione solare investe il pianeta Terra: quando il plasma solare ti investe e disintegra ogni singola molecola di cui il tuo corpo è formato, riducendola agli atomi costituenti, improvvisamente un elevato rischio di cancro non sembra più tanto preoccupante.

3.1) Comunque, 100 milliTesla sono sì un campo magnetico enorme, ma la più rifalda delle macchine per la risonanza magnetica ne genera uno 5 volte più potente

4) Postulare una volontà superiore alla base di tutto per via che la distanza fra Terra e Sole è quella giusta per far sviluppare la vita è come postulare un disegno intelligente perchè orecchie e naso sono nella posizione giusta per appoggiarci gli occhiali. Per quanto il sistema universitario anglosassone lasci, in media, a desiderare, sospetto che queste cose un professore di astrofisica del MIT le sappia

Personaggio preferito: la cuginetta di Mercoledì Addams che compare nei primi 3 minuti di film. Mi ricorda Mrs. Inminoranza da bambina, almeno a giudicare dalle foto. Mrs. Inminoranza, ci tengo a precisare per il pubblico che magari la conosce, era però sostanzialmente sana di mente, o così mi assicurano i suoi genitori.

Giudizio complessivo: marginalmente meno doloroso, ma incomparabilmente più noioso, di una tonsillectomia fai-da-te.

Accompagnamento ideale al film: un iPod Video con cuffiette cancella-rumore e l'intera seconda stagione di A-Team.

P.S. Mi sfugge anche la logica di uno che all'ultimo momento ritrova la fede e capisce che lo sterminio del genere umano è volontà di Dio, quindi tutto bene; ma probabilmente è un limite mio.

P.P.S. E non mi fate parlare di Battlestar Galactica. Quelli devono morire. Tutti.

8 commenti:

Wilcoyote ha detto...

Un professore di astrofisica del MIT (...) non passa le lezioni a trattare argomenti elementari di filosofia della scienza che il mio professore di filosofia di terza liceo si sarebbe vergognato di affrontare in termini così infantili

All'MIT non sono mai stato, ma gli insegnanti delle università USA in genere passano le lezioni a parlare di cose che da noi sarebbero banali per il liceale più scrauso.

Per tutto il resto quoto al 100%.

Anonimo ha detto...

@Eugenio: 'per quanto il sistema universitario anglosassone lasci, in media, a desiderare..'

Il fatto e' che ' The root of all minchionats' alla base del film e dei guai del sistema scolastico anglosassone non inizia all'universita' ma molto prima. Tre giorni fa, un trafiletto su Metro, giornale del cazzo da leggere in treno, ma poi ripreso dal Times, spiegava che nel nuovo programma scolastico ministeriale per le scuole primarie stilato dagli ex-hippy divenuti CEOs e parlamentari del Nu Labour, si pensa di sostituire l'insegnamento della storia e della geografia con (testuali parole): 'something broader', ossia qualcosa di piu' ampio.
Immagino che un pianeta intero e 10.000 anni di storia non siano ampi abbastanza per il ministro dell'istruzione UK. Immagino anche che le due materie verranno sostituite da qualcosa che non urta l'appartenenza etnica di qualcuno o violi le leggi Health & Safety.


"Secondo Me! Su Rieducational Channel"

Yossarian

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Wilcoyote: sì, purtroppo lo so, ma mi aspetterei almeno che parlasse di qualcosa di attinente alla sua materia in termini vergognosamente infantili: nella fattispecie, di astrofisica.

@Yossarian: alla luce della mia esperienza di NuLabSpeak e delle esperienze di Mrs. Inminoranza nel maelstrom del sistema scolastico inglese, ho paura che "broader" in quel contesto non stia neanche a significare ampio ma generico - del resto rientra nel programma di riforma degli esami e delle materie a tutti i livelli, eliminazione dei SAT, semplificazione dei programmi per gli A-Levels, introduzione alle superiori di nuove materie come "consapevolezza ambientale", "gestione del conto corrente bancario" e "fruizione della televisione e dei nuovi media" a spese di inglese, matematica, fisica e altro vecchiume nozionista (religione, ovviamente, rimane intonsa: meglio che in Italia).

Comunque tieni presente che questa riforma che citi non fa che formalizzare una pratica già in atto: un bel po' di insegnanti di certe cose semplicemente non parlano, dalle crociate all'Olocausto alla Guerra dei Trent'Anni, per evitare di beccarsi una denuncia per violazione dei diritti umani del figlio di qualche esaltato cattolico, musulmano o chissà che altro. Eliminando l'insegnamento della storia (e della geografia, con tutte le potenziali rogne post-decolonizzazione: se hai in classe un figlio di pakistani e un figlio di indiani, e semplicemente nomini il Kashmir, sei fottuto, una denuncia non te la leva nessuno, dagli uni o dagli altri, o magari da tutt'e due) e sostituendolo con un po' di fuffa non-provocatoria se non altro tolgono le castagne dal fuoco a qualche insegnante. Tanto, i rampolli dell'elite vanno alla Highgate School (e le ragazze alla Channing), quindi non è che rischiano di far venir su analfabeti i propri figli.

Anonimo ha detto...

@Eugenio: "alla luce della mia esperienza di NuLabSpeak e delle esperienze di Mrs. Inminoranza nel maelstrom del sistema scolastico inglese, ho paura che "broader" in quel contesto non stia neanche a significare ampio ma generico".

L'unica cosa che apprezzo nell'ammettere di aver detto una cazzata e' che mi offre l'occasione di non ripetermi. Prendo atto.

Yossarian

Anonimo ha detto...

Mi ricorda Mrs. Inminoranza da bambina, almeno a giudicare dalle foto. Mrs. Inminoranza, ci tengo a precisare per il pubblico che magari la conosce, era però sostanzialmente sana di mente, o così mi assicurano i suoi genitori.

Domanda perfida: se Mrs. Inminoranza era una bambina sostanzialmente sana di mente, che cosa poi le è successo crescendo, visto che ora passa il suo tempo a scrivere di bestiacce immonde che fanno senso non dico a toccarle, ma anche solo a guardarle in fotografia o a leggerne la descrizione?

Keawe
(un fan di Mrs. Inminoranza, che non si perde ogni suo nuovo articolo)

Eugenio Mastroviti ha detto...

Beh, semplice: ha sposato me.

Uriel ha detto...

Beh, semplice: ha sposato me.
----

Beh, questo poteva rentrare tra le bestiacce.

:P

Uriel

segnali dal futuro recenso ha detto...

Bah quello non è il mit quello era il mio prof di fisica del liceo che sprecò una lezione per capire quale fosse il sesso degli angeli e un'altra per discutere sulla rappresentazione dell'urss in Rocky IV. Però lui non passava la palla.
In effetti questo non è chiaro, se un prof al mit fa lezione con la palla in mano e lanciarla agli allievi.
Il resto invece l'ho capito ;-)
Bel post comunque .
Vale