27 aprile 2009

Ubuntu!


(post per linuxari)

Devo dire che non sono sorpreso che Canonical, la compagnia che sta dietro a Ubuntu/Kubuntu/Xubuntu/Edubuntu, sia inglese. Riconosco lo stile, quell'orgoglio che sta dietro alla produzione di oggetti e servizi assolutamente agghiaccianti, lo stesso orgoglio che fa venire i lucciconi agli occhi ai più anziani quando ti raccontano di che gioiello dell'ingegneria inglese era la BSA, e di come usciva invariabilmente di strada se frenavi mentre curvavi a sinistra, come Lawrence d'Arabia avrebbe potuto testimoniare se avesse ripreso conoscenza.

NON ho ovviamente aggiornato a 9.04 le macchine con cui lavoro, ma approfittando di un po' di tempo da perdere, venerdì ho fatto un upgrade e/o un'installazione pulita su un po' di macchine che avevo sottomano, giusto per vedere cosa succedeva.

Il primo é stato un vecchio portatile IBM, un T23 con Ubuntu 8.10. L'upgrade via internet é andato benissimo, nel senso che é andato ogni volta in crash prima di cominciare effettivamente ad aggiornare la macchina, prevenendo quindi ogni danno da installazione incompleta. Anche apt-get dist-upgrade subiva lo stesso destino. Un upgrade dall'Alternate CD ha avuto successo. Ubuntu 9.04 gira senza apparenti problemi su un vecchio PIII con 512MB di memoria, naturalmente senza alcun tipo di effetti speciali.

Il secondo é stato un computer figlio di nessuno, una macchina Frankenstein assemblata con pezzi avanzati. Aveva Kubuntu 8.10. adesso ha Kubuntu 9.04, upgrade via Internet senza problemi. Kubuntu gira, kded usa il 100% di uno dei due cores per il 100% del tempo per nessuna ragione apparente, Plasma continua a crescere e crescere in memoria fino a papparsi 3-4 GB fra RAM e swap e costringere al reboot in media ogni 48 ore. Niente di nuovo rispetto alla 8.10 dunque.

Il terzo e il quarto sono stati un paio di Dell Optiplex GX620 che avevo qui sulla scrivania in attesa di essere usati per qualcosa di serio. Uno era pulito, l'altro aveva Kubuntu 8.10.
Per qualche ragione sul primo l'installazione é stata un completo successo ma il sistema semplicemente non parte - o meglio, parte, ma in una modalità grafica che credo sia CGA 320x200 a 4 colori (no, la scheda grafica, una Radeon X600, non é saltata, Knoppix funziona perfettamente). Ripetute reinstallazioni non hanno sortito alcun miglioramento. L'upgrade dell'altro (identico hardware) é andato a catafascio a circa metà installazione: lo schermo si é semplicemente spento e buonanotte a tutti. Inutile dire che é stato necessario ripulire tutto e installare da zero. Dopo qualche tentativo, adesso parte regolarmente e rimane utilizzabile a volte anche per 10 minuti prima di saltare. Applicazioni estreme come Firefox lo distruggono, specie l'apertura di un nuovo tab, ma anche aprire un terminale o Dolphin può risultare fatale. Un'altra cosa interessante é che la scheda di rete viene attivata solo circa una volta su tre - quando non lo é, é necessario spegnere fisicamente il computer e riaccenderlo, un reboot non é sufficiente (anche qui, Knoppix vede e attiva la scheda di rete ogni volta).

La conclusione é la solita: salvo crash durante la procedura di upgrade, non dovrebbe essere troppo pericoloso aggiornare a 9.04 fra circa 6 mesi, quando esce la 9.10. Ammesso che non cominci a uscire di strada in curva, ovviamente.

7 commenti:

Uriel ha detto...

Mah, io uso ubuntu sui due portatili di lavoro e anche MrsUriel adesso lo usa (ho dewindowsizzato casa) e tutti questi problemi non ne ho visti. L'upgrade di Ubuntu a 9.04 e' andato bene sul PC di MrsUriel, per dire. Ti faccio sapere quando upgrado questo, ma mi trascino la Ubuntu dalla versione 6, upgradando di volta in volta, e ancora di problemi ne ho avuti pochini.

Palmiro Pangloss ha detto...

Eugenio, ma anche i PC made in UK hanno spendidi interni in radica e pellamy connolly ma perdono olio e si ribaltano con gran facilita'?

Anonimo ha detto...

Tanto vale usare Debian. Questo non vuole essere un commento a la "$mia_distribuzione è meglio", solo che per avere un sistema con tutta la roba vecchia di 6 mesi meglio usare chi ne ha fatto una scienza.
Non resisto... KDE è mortemale.

Anonimo ha detto...

IMVHO, il problema del nuovo Ubuntu nella versione KDE E' KDE.
Io non sopporto Gnome, ma il nuovo KDE -che da vedere e' ganzissimo- e' quanto di meno stabile ci sia al mondo. E' quasi piu' stabile Windows Vista con la sidebar e 30 applet inutili, che KDE 4.x da solo.

Giovanni

Eugenio Mastroviti ha detto...

Ci sono troppi Giovanni che commentano su questo blog, ma almeno con te sono d'accordo...

Anonimo ha detto...

Fortunato. Io raramente sono d'accordo con me stesso ;->

Giovanni (lo stesso di prima)

mrs inminoranza ha detto...

ehm... come sta il mio pc? devo portare una fiocina anti-squalo quando torno?