11 agosto 2009

W la fuffa


Uno degli spacciatori di fuffa preferiti della Casa Reale inglese, Ainsworth, produttore di medicine omeopatiche e rimedi per ogni tipo di malattia, malessere e fastidio, è stato di recente multato per aver venduto, a 7 sterline a boccetta, un "rimedio per l'influenza suina" consistente in pratica in pilloline di lattosio da far sciogliere sotto la lingua.

Personalmente, credo sia un errore grave, per svariati motivi.

Prima di tutto, perchè è inutile. Multare Ainsworth non convincerà nessuno dei suoi clienti del semplice fatto che Ainsworth vende lattosio a prezzi esorbitanti e niente altro. Non ci crederanno perchè vivono in un mondo immaginario in cui la realtà è un caso particolare, qualunque cazzata è meritevole di pari dignità per il semplice fatto di essere stata espressa e ogni interpretazione del mondo ha uguale valore. Vivono in un Paese dei balocchi in cui se io salto su e dico che ieri notte ho sognato una nuova branca dello scibile umano che si chiama "sgamurzia" che permette di prevenire le unghie incarnite trapanandosi i testicoli con un cavatappi, la mia posizione merita comunque rispetto e i medici non si devono permettere di dire che non è vero niente. Anche perchè almeno una persona che sosterrà di non essere mai stata così bene come quando ha cominciato a infilarsi cavatappi nei testicoli la si troverà sempre.

Questa gente, davanti ad una multa ad Ainsworth, sarà semmai vieppiù convinta che la bieca Scienza Ufficiale cospira per nascondere al mondo i mirabolanti benefici dell'omeopatia.

In secondo luogo, comunque l'influenza suina non è esattamente una malattia letale, quindi insomma, anche se qualcuno prende solo lattosio per curarsela (e magari si convince di star meglio) non è esattamente una tragedia. Certo, a sette sterline a flaconcino rischia di ritrovarsi col portafogli un po' più leggero, ma come si dice, un idiota e i suoi soldi fanno comunque presto a dirsi addio, e poi, dai, se ne mandasse giù anche un flaconcino al giorno (impossibile: sono cinquanta pillole), sono una settantina di sterline. Nessuno finirà in miseria per essersi fatto truffare di settanta sterline.

In terzo luogo, trovo che proteggere gli idioti da se stessi sia immorale. Siamo sei miliardi su questo pianeta, e la sovrappopolazione causa disordini, guerre ed epidemie, una sorta di meccanismi di feedback che ogni specie sviluppa per impedire di sovraccaricare il territorio che occupa. Se non facciamo nulla, qualunque meccanismo scatti prenderà, diciamo, tre miliardi di persone e li farà fuori, più o meno a caso: la Peste Nera non ti chiede titoli di studio, test del QI, conto in banca e preferenze politiche e sessuali, ti fa sputare sangue per un paio di giorni e poi sipario. Nessuno di questi meccanismi è selettivo.

Allora, perchè non introdurre un meccanismo di selezione artificiale, magari col considerevole vantaggio morale di non dover ricorrere all'eugenetica attiva? Perchè rendere obbligatorie le vaccinazioni? Sei convinto che sia un complotto degli alieni per prelevare materiale genetico umano, o che i batteri non esistano e le malattie le abbia inventate Berlusconi? Perlamordiddio non vaccinarti, non vaccinare i tuoi figli, tieni lontana la tua intera famiglia dalle ASL. Ritieni che la profilassi antimalarica sia un complotto? Prendi gli antimalarici omeopatici, sono disposto a pagarteli io, e poi vai pure a fare trekking in Nuova Guinea. Curati con i cristalli, con gli aromi, con la musica, con i clisteri di caffè, con quel che vuoi. Credi fermamente che il cancro si curi col bicarbonato? Te ne porto personalmente a casa due secchi al giorno, e una bustina di Magnesia Bisurata Aromatic che non si sa mai.

Negli ultimi due-tremila anni si è provato a dare alla gente quello che il capotribù pensava fosse meglio per lui, quello che il capotribù pensava fosse meglio per loro, quello che il sacerdote pensava il dio locale volesse per loro, quello che l'Inquisizione aveva deciso essere meglio per tutti, quello che i più ricchi sostenevano essere meglio per tutti, quello che i rappresentanti eletti ritenevano essere meglio per i loro elettori, quello che le avanguardie operaie avevano deciso essere meglio per il proletariato...

Proviamo, per una cazzo di volta, a dare alla gente esattamente e letteralmente quello che chiede. Siamo sei fottuti miliardi, qui, e si comincia a stare stretti. Perchè affidarci alla lotteria delle guerre, delle sommosse per il cibo e delle epidemie per fare spazio quando c'è un sacco di gente che è disposta a scendere in piazza per il privilegio di offrirsi volontaria?

20 commenti:

barbara ha detto...

Ma porca vacca, perché tu scrivi sempre, parola per parola, tutto quello che penso io?! (Io, per inciso, penso anche che invece che gli usurai metterei in galera le cosiddette vittime degli usurai, e magari gli darei anche un po' di bastonate).

Anonimo ha detto...

Posso convenire con te che multarlo, a livello di deterrenza, sia irrilevante. E anche che le persone che davvero desiderano percuotersi i genitali con un mazzuolo andrebbero incoraggiate a farlo (sì, va bene anche il cavatappi).
Però una multa son sempre soldi che finiscono nelle casse dello stato, e non nelle tasche dello stronzo, no?

Danilo

rosalux ha detto...

Più che cretino, chi non vaccina i bambini in un regime di vaccino obbligatorio è un astuto - e inconsapevole - figlio di puttana! Ha un rischio di ammalarsi pari a zero, non vaccinandosi in una comunità di vaccinati. Se si consentisse alla gente di non vaccinarsi e si creasse una comunità di non vaccinati di una certa consistenza - una volta scatenata l'epidemia la ricaduta sarebbe la scomparsa istantanea delle fole sui vaccini: nel giro di pochissimi mesi cambierebbero opinione *tutti*, nessuno escluso. Quindi la selezione darwiniana funzionerebbe sui memi, ancor prima che sui geni.
Cmq, concordo con tupaia, soprattutto in condizioni di carenza di vaccino la new age e la libertà di cura ha una ricaduta positiva: per contro trovo l'accaparramento un comportamento collettivo ancora più disgustoso della sacrosanta libertà di curarsi come minchia si crede - che come sai disprezzo solo se condita da cazzate ideologiche.

Wilcoyote ha detto...

Quoto al 101%!

Una breve nota per barbara: a metá del 2008 ho chiuso una partita IVA in Italia e mi sono trasferito in Austria come dipendente. La mia banca peró non lo sapeva e, appena ha visto che per due mesi consecutivi non entravano fatture, mi ha immediatamente revocato il fido ed invitato a rientrare "entro 15gg dal ricevimento della presente" anche del prestito per l'acquisto dell'auto.

Io fortunatamente mi ero solo trasferito, ma avrei potuto essere, come tanti professionisti in questi mesi, in difficoltá. Cosa avrei potuto fare, allora? Chi ha qualcuno (famiglia, amici...) che puó aiutarlo se la cava, gli altri finiscono nelle mani degli usurai...

Yossarian ha detto...

"proteggere gli idioti da se stessi sia immorale."

Questa e' da targa di bronzo stile bollettino di guerra di Armando Diaz ( '...le valli che avevano disceso con orgogliosa sicurezza').

Puo' darsi che la riprenda avendo cura di citare la fonte.

Non dico nulla sul post perche' la penso esattamente come te e lo sai.

Tuttavia, siccome ho una coscienza (incredibile vero?) e una dignita', quando leggo queste cose mi pento amaramente e mi scuso di improvvidi accostamenti, nonostante alcune domande e perplessita' restino aperte.

Chapeau.

:-)

Marco F ha detto...

Ma il QI in famiglia quant'è? E la prole, risolve (o risolverà) equazioni quadratiche in culla?
Insomma, basta voi due a farmi sentire scemo.

Marco

Anonimo ha detto...

Io ho un amico matematico yankee che si è laureato in una di quelle università fichissime che costano centinaia di migliaia di dollari.
Ha potuto farlo perché nello stato da cui proviene, per legge i casino devono destinare una percentuale dei loro profitti in borse di studio per giovini meritevoli ma squattrinati.
Lui si vanta di aver potuto studiare matematica grazie ad una "tassa" sulla gente che non conosce la matematica del calcolo delle probabilità. Una specie di tassa sull'ingenuità insomma.
Il sistema andrebbe sviluppato.

Carlo

the missus ha detto...

Secondo me prendere a calci l'avvoltoio che si avvicina non gli impedira' di spolpare la nostra carcassa, ma almeno ci siamo levati una soddisfazione sapendo di averlo azzoppato.
Quel signore e' uno sciacallo e chi gli ha fatto la multa si e' almeno tolto un sassolino da una scarpa, non potendo fare di piu'. Giustizia omeopatica, credo si chiami.

Yossarian ha detto...

@Rosa

"Se si consentisse alla gente di non vaccinarsi e si creasse una comunità di non vaccinati di una certa consistenza - una volta scatenata l'epidemia la ricaduta sarebbe la scomparsa istantanea delle fole sui vaccini: nel giro di pochissimi mesi cambierebbero opinione *tutti*, nessuno escluso."


*Tutti* i non vaccinati I presume.

Per i quali, fra l'altro, 'opinione' e' una parola grossa.


"Ha un rischio di ammalarsi pari a zero, non vaccinandosi in una comunità di vaccinati"

Nope. Lui si ammalerebbe e gli altri no.

:-)

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Yossarian: beh, no. Statisticamente la probabilità di ammalarti, se sei l'unico non-vaccinato in una vasta comunità di vaccinati, è molto bassa, perchè il virus ha poche probabilità di arrivare fino a te superando la barriera dei vaccinati

Yossarian ha detto...

@Eugenio

Vero. Ma non tieni conto della massima che hai brillantemente enunciato nel post e della natura umana.

Non appena si sapesse in giro succederebbe come per le ‘partenze intelligenti’ per le ferie.

“Cara, ho avuto un’idea brillante. Domani partiamo per il mare alle 3 del mattino! Non troveremo nessuno”

Tre ore dopo la famiglia Rossi e’ bloccata in un colossale ingorgo causato da tre milioni di ‘nessuno’

Yossarian ha detto...

A proposito di bicarbonato: ovviamente, che serva a curare il cancro puo' venire in mente solo ai minus habens, pero' ha delle applicazioni interessanti nel campo delle malattie renali:

http://www.biospace.com/news_story.aspx?NewsEntityId=150405

Biospace e' piu' che affidabile, credimi.


:-)

barbara ha detto...

Wilcoyote: ok, ti riconosco le attenuanti generiche e la galera te la condono. Per le bastonate invece non posso chiudere un occhio, mi dispiace, quindi vedi di passare da me quanto prima.

mauro ha detto...

http://medbunker.blogspot.com/dopo aver letto questo sito non ho una gran voglia di essere condiscendente con soggetti simili.saluti,mauro.

Palmiro Pangloss ha detto...

@Eugenio: Ti stai spostando rapidamente sulle possizioni politico-filosofiche di Robert A. Heinlein, la cosa come sai mi fa un immenso piacere.

@Carlo: Il gioco d'azzardo e' infatti una di quelle cose che andrebebro completamente liberalizzate, ovviamente tassandolo in modo modico ma inesorabile.

Anonimo ha detto...

concordo, ma vedo alcuni problemi: quando cresce la frazione di popolazione non vaccinata, le malattie ritornano (sta succedendo qui a brooklyn). Alcune di queste malattie hanno piu' probabilita' di mutare - la probabilita' di ottenere ceppi differenti (e magari resistenti al vaccino?) sara' anche bassa ma melgio non rischiare. In piu' quando questi idioti sono seriamente ammalati, alla fine si rivolgono al sistema sanitario, al quale costano molto di piu' di un vaccino, di una cura quando il tumore era solo all'inizio eccetera. E questo lo paga la societa' intera. In fin dei conti puo' essere piu' vantaggioso perseguire truffatori vari, anche se i truffati se la cercano. Oltre che vagamente etico.
daniele

Filippo ha detto...

o che i batteri non esistano e le malattie le abbia inventate Berlusconi?

Perché, non è così? xD

Yossarian ha detto...

@Filippo

Uhmm, temo di doverti correggere: quel giorno Berlusconi era impegnato.

Pare l'abbiano visto a Dallas, entrare in un vecchio deposito di libri scolastici con un fagotto sotto braccio.

:-)

elvi ha detto...

Mi è capitato sotto gli occhi un filmato di Beppe Grillo sui vaccini, e mi è tornato in mente questo tuo pezzo così meravigliosamente razionale, che avevo letto giorni fa.
Così mi sono permessa di metterci un link su facebook, immagino tu non abbia niente in contrario.

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good