21 settembre 2006

Presidenti


Grande scandalo in USA per un docudrama di Channel 4 in cui George Bush Jr. viene assassinato. Molti commentatori vedono questa produzione come un invito ad assassinare Bush, un esempio della profonda mancanza di rispetto che gli europei hanno per gli USA ed una prova della incomprensione di base che impedisce agli stessi europei di capire il rapporto quasi mistico che i cittadini americani, indipendentemente dalla collocazione politica, hanno con il proprio governo e la sacralità che attribuiscono alle cariche pubbliche che rappresentano il Paese. Per loro, veder assassinare GWB in TV, anche in una fiction, è un colpo allo stomaco, un attacco ad una figura che rappresenta quel che hanno di più sacro, una violazione inaccettabile.

Apprezzo molto la loro capacità di ammettere i propri errori, devo dire: non posso fare a meno di notare, infatti, che una decina d'anni fa la pensavano molto diversamente e facevano collette di solidarietà per il povero G. Gordon Liddy (di Watergatiana memoria) dopo che questi perse il posto di commentatore alla radio per aver annunciato che, "per prepararsi", faceva regolarmente tiro a segno con le sagome di Bill e Hillary Clinton come bersagli. Ammiro chi è capace di tornare sulle proprie opinioni ed ammettere i propri errori, come sembrano aver fatto i commentatori di estrema destra americani.

Oddio, chissà poi se si ricordano.

3 commenti:

nullo ha detto...

quando lo fanno vedere? o è già passato e me lo sono perso?

Eugenio Mastroviti ha detto...

Va su More4 a Ottobre (intorno al 10, credo) e in seguito lo trasmettono anche su Channel4, probabilmente a fine Ottobre o a Novembre

nullo ha detto...

grazie, ora mi vado a controllare bene la data...