11 giugno 2008

Ride il telefono


Le solite, chilometriche telefonate dall'Italia...

Mrs. Inminoranza "...per fortuna mi manca solo il panificio e poi ho finito"
Io "Eh, mi manca quella cosa di aiutare tua madre con la spesa il sabato"
Mrs IM "Ma guarda, non ci posso credere!"
Io "Che c'è?"
Mrs IM "Vendono i taralli di Padre Pio!"
Io "E che c'entra Padre Pio con i taralli?"
Mrs IM "E che ne so io? Magari sanguinano dal buco..."
Io "..."

Se non si sbriga a tornare qui mi sa che finisce arrestata dalle guardie del Papa Re...

3 commenti:

yossarian ha detto...

Ci sono fior di registi in tutto il mondo che si domandano ancora come facesse Fellini a creare certe inimitabili atmosfere. Semplice, gli bastava uscire dal negozio dove vendono i taralli di Padre Pio o, dalle mie parti, partecipare alla 'Polentata di Plessa', guardarsi intorno e gridare "siete tutti scritturati per il mio prossimo film"

Serbo ancora un 'mattoncino ligneo'di ragguardevoli dimensioni raffigurante Sant'Antonio da Padova con tanto di Bambiniello in braccio. Mia madre me lo ha consegnato prima che partissi per l'Ultima Thule. Vuoi far cambio con i taralli di Padre Pio, Eugenio?

Yossarian

Dund ha detto...

A me mi (non si dice) mi ha portato apposta a vedere la statua di Padre Pio a Margherita. Non ti dico altro.

E' stato molto piacevole incontrarvi a Roma. Un salutone a entrambi :D

Mrs InMinoranza ha detto...

dund: pero' QUELLA statua di padre pio meriterebbe molto di piu' gli onori della cronaca. E' che eugenio ha molta paura che le guardie svizzere lo vengano a prendere da londra...