25 giugno 2009

Flippin' hell


Questa signora qui


si chiama Kitty Ussher e fino a pochi giorni fa faceva la "junior minister" (praticamente una sottosegretaria) al Tesoro. Come molti ministri e parlamentari inglesi, ha approfittato a man bassa dei rimborsi spese, fino a 24.000 sterline l'anno, graziosamente messi a disposizione dei parlamentari dai contribuenti. In particolare, dal momento che molti parlamentari devono risiedere a Londra e passare almeno parte della settimana nel distretto in cui vengono eletti, essi godono di un rimborso speciale per l'affitto di una casa a Londra - o, nel caso di londinesi eletti altrove, di una seconda casa nel distretto di elezione. Alcuni, con quel rimborso, comprano casa con un mutuo "interest only": in pratica fanno un mutuo ma pagano solo gli interessi sul prestito; l'idea è che allo scadere del mutuo venderanno la casa estinguendo il debito e magari realizzando anche un certo guadagno - una scommessa, in altre parole, sull'andamento del mercato immobiliare.

E questo già pone un problema morale: perchè la signora Ussher, ad esempio, quando alla fine del suo mandato parlamentare rivende la casa, realizza un guadagno utilizzando i soldi delle mie tasse, e non si capisce perchè quei soldi debbano restare in tasca a lei e non andare all'erario. Ma c'è un problema più grosso: perchè un cavillo nella normativa sulla seconda casa dei parlamentari permette loro di scambiare di ruolo prima e seconda casa (pratica nota come flipping)con estrema facilità, no questions asked, come si dice qui, mentre per un comune mortale un cambiamento di residenza comporta comunque delle scartoffie e dei tempi d'attesa, col risultato di permettere ai parlamentari di non pagare le tasse sui capital gains: perchè quando rivendi la seconda casa, il guadagno realizzato viene tassato, cosa che non è in caso di vendita della prima casa. Ora, se io scambiassi prima e seconda casa un mese prima di vendere, l'ufficio delle tasse mi arriverebbe addosso con la simpatia e l'affabilità di una tarantola in sindrome premestruale, mentre non può nulla nel caso dei parlamentari.

E così la signora Ussher ha scambiato prima e seconda casa, ha venduto la "prima" (con gli interessi del mutuo pagati con le mie tasse) e aggiungendo la beffa al danno non ha neanche pagato le svariate migliaia di sterline di tasse dovute - e per tutta punizione ha perso il posto da sottosegretario al Tesoro, mentre se io avessi fatto lo stesso giochetto adesso sarei rinchiuso a Belmarsh, serving at Her Majesty's pleasure, come dice la formula tradizionale, per cinque-sei anni buoni. Ho come la desolante sensazione che i laburisti stiano diventando craxiani senza neanche accorgersene.

5 commenti:

Yossarian ha detto...

'La Caduta della Casa degli Ussher' E A Poe.

:-) Scusa, non ho resistito.


Be', era dallo scandalo dei 'peers for cash' che si erano messi sulla 'buona strada', senza contare le acrobazie finanziarie piu' o meno lecite per sostenere il partito.

Guarda, te la butto li' papale, papale: io alle prossime elezioni amministrative voto Lib Dem.

Si', lo so che sono appoggiati dal 'Daily Mail' di chi ricicla, ed e' una cosa che francamente mi fa venire l'ulcera, ma Nick Clegg e soci mi piacciono proprio e posso passare sopra all'Indipendent.
Fra l'altro il loro ministro ombra della finanza (di cui ora mi sfugge il nome, mannaggia) ex CEO della Shell, e' uno coi coglioni quadrati. Era dal 2004 che faceva la Cassandra a proposito dei subprime e della mancanza di regole nella City, ma la combriccola di 'Flash' Gordon Brown e Blair gli rideva dietro e lo accusava di menare gramo.

Palmiro Pangloss ha detto...

Se non vedi piu' la differenza tra questi dilettantucoli brit e i nostri carcharodon carcharias, allora e' meglio se prendi la cittadinanza britannica.

Anonimo ha detto...

Tu lo sai vero che in Italia questa tipa avrebbe attaccato giornalisti e funzionari del fisco, avrebbe costretto alle dimmissioni i più capaci degli uni e degli altri, li avrebbe ammazzati di cause legali, il suo partito l'avrebbe promossa ministra e lei si sarebbe comprata gongolando un castello in scozia e invitato i tabloids a farci un servizio sopra ?

Carlo

Palmiro Pangloss ha detto...

@Yossarian: E' piu' "La Caduta della Casa degli Hushers" :-)

Anonimo ha detto...

Di un po', ma tu voti al parlamento inglese? Così per curiosità.