25 giugno 2009

Più realisti del re


C'è una piccola ma interessante fetta della sinistra italiana e inglese che sembra non riuscire ad incontrare un clericofascista senza innamorarsene - una specie di alternativa speculare agli atei devoti alla Giuliano Ferrara, gente che ritiene che avere i preti al governo sia la cosa migliore che possa capitare agli altri (e poi, a quanto pare, il governo iraniano tiene pulite le strade e, suppongo, fa arrivare i treni in orario).

Però a tutto c'è un limite e a volte chi lo supera si rende ridicolo, ad esempio gridando al complotto e al fotomontaggio sul filmato che mostra la morte di Neda Soltan, quando persino i giornali governativi iraniani ne ammettono la morte - e subito accusano la BBC di aver assunto degli assassini prezzolati per ucciderla davanti alle telecamere e mettere in cattiva luce il governo.

Se conosco i compagni antimperialisti solidali con l'esperienza rivoluzionaria iraniana, sono certo che non avranno difficoltà a sostenere entrambe le tesi contemporaneamente non appena verranno a sapere della nuova versione ufficiale.

4 commenti:

Yossarian ha detto...

Questa e' poderosa HAHAHA. Spettacolare. Mi ha lasciato speechless. Socialist Unity dimentica che la Rivoluzione iraniana del 79 mando' in vacca i piani anche ai sovietici, che fra l'altro furono i primi a preoccuparsi dell'ascesa dell'integralismo islamico.

Comunque sul blog dell'antimperialista ho trovato questa piccola perla di retorica che farebbe vomitare De Amicis: si parla di Cuba

"Sono due righe scritte in fretta, da una di noi, una delle tante persone che vanno all'Habana e tornano con gli occhi pieni di Cuba e di Cubani."

Gli occhi pieni di Cuba e di cubani (minuscolo, antimperialista, minuscolo)

non ci posso credere

io lo farei vivere un paio d'anni a Cuba per vedere se poi gli restano gli occhi per piangere

Palmiro Pangloss ha detto...

BTW i vostri compagni dimenticano la sorte riservata dai pretaci barbuti al Tudeh

Eugenio Mastroviti ha detto...

Credo attribuiscano la responsabilità dell'evento ad un complotto del Mossad.

Uriel ha detto...

La soluzione al problema mi sembra banale: Neda e' chiusa in una scatola con un cecchino ed un gatto.