08 luglio 2008

Antropologia da supermercato


Sei in coda alla cassa del supermercato, la cassiera è un po' imbranata e davanti a te ci sono un paio di famiglie working-class che stanno comprando l'intera produzione di patate e salsicce del Northumberland. Improvvisamente una voce di fianco a te chiede "You're European, right?" - laddove, in inglese colloquiale, "European" sta a significare "dal continente", come direbbero i nostri compatrioti siculi o sardi. Mi è capitato qualche tempo fa, mentre Mrs. Inminoranza era ancora in Italia, ed era una signora inglese in coda alla cassa di fianco, che mi ha spiegato una interessante teoria sui maschi soli al supermercato. Ne esistono, pare, tre categorie:

  1. Gli inglesi single. Sono facili da riconoscere perchè riempiono il carrello di precotti indiani e, nei casi di massima sofisticazione, di precotti italiani o francesi, due cartoni da 24 lattine da una pinta e, sempre i più sofisticati, due-tre bottiglie di vino poco costoso ma dal nome francese o italiano. Si vede subito se stanno organizzando un party per il weekend (o se hanno comprato la playstation, aggiungerei) perchè hanno un altro carrello a rimorchio, carico interamente di sacchetti di patatine.
  2. Gli inglesi sposati mandati dalla moglie. Hanno una lista della spesa vergata in grafia femminile, che seguono con la stessa religiosa precisione con cui Jesse Helms (good fucking riddance) sosteneva di seguire le istruzioni del Levitico. Se la moglie gli ha scritto "1 libbra" di cavoletti di Bruxelles, ne taglieranno uno a metà perchè col cavoletto intero facevano 457 grammi. Sono particolarmente facili da identificare davanti agli scaffali della pasta, quando confrontano i nomi dei vari tipi di pasta con quelli scritti dalla moglie. Essendo la moglie anche lei anglofona e quindi incapace di scrivere correttamente nomi stranieri, il risultato è che i mariti tornano sempre a casa senza pasta.
  3. Gli europei. Non comprano mai precotti, usano ingredienti freschi, verdura sfusa e mai preconfezionata, generalmente biologica, uova free range, pasta, legumi, di surgelato prendono giusto i piselli, non hanno una lista della spesa (o nei casi più nerd, e non faccio nomi, ce l'hanno sul palmare), e, cito l'antropologa da supermercato, "ti fanno venir fame solo a vedere quello che mettono sul nastro trasportatore della cassa"
Devo dire che dopo quella conversazione ho provato ad osservare i miei vicini di supermercato e, tutto sommato, la signora ci azzeccava in ben più del 50% dei casi.

19 commenti:

Palmiro Pangloss ha detto...

Due commenti:

1. 48 lattine e tre bottiglie di vino sono troppo poco per un party, npon solo in UK.

2. La signora ti si voleva fare.

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Palmiro: no, no, le 48 lattine sono provviste normali, per un party passano dall'off-licence con il furgone, sospetto.

Claudio ha detto...

Ma no, bastan una decina di bottiglie dell'ottimo Lambrini!

Un altro modo di identificare immediatamente un continentale al supermercato e' cercare quello che smadonna nella sezione scatolame/prodotti cercando prodotti "raw", come per esempio passata di pomodoro, pomodori a pezzettoni, cozze al naturale, farina 00, e si scontra con la terribile idea inglese che uno NON deve usare i prodotti raw, e se proprio non vuole i ready meals ALMENO devon essere lavorati a meta'. Cosi' la passata di pomodoro ha gia' le erbe dentro, la farina 00 e' solo autolievitante, le cozze al naturale NON esistono e le trovi solo sottaceto o con sughini vari che hanno la delicatezza di un'incudine dal terzo piano.

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Claudio: l'esistenza delle cozze e vongole sottaceto è una di quelle cose che ti fanno fare il tifo per l'Invincible Armada o per i francesi ad Agincourt

falecius ha detto...

Io tifo per i bengalesi a Plassey.

Palmiro Pangloss ha detto...

@Tutti: A Culloden che tifate? Meglio le cozze sottaceto o l'haggis?

falecius ha detto...

Palmiro: da "buon" cattolico, per i giacobiti. :)

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Palmiro: da ateo mangiatore di haggis, pure io per i giacobiti

Palmiro Pangloss ha detto...

@Tutti: Da ateo tatcheriano per Sua Maesta' ed il Parlamento.

Claudio ha detto...

@Palmiro: l'haggis ha una sua dignita', che lo lega alla stessa tradizione cui attinge la pajata romanesca.
Le cozze e vongole sottaceto al massimo si legan ai film di fantascienza di serie Z degli anni '50, nella parte dello scarto di laboratorio del dottor Male che prende vita.
Forse la battaglia di Culloden e' stata decisa proprio con un bombardamento di pickles sui giacobiti; almeno si giustificherebbe il soprannome di Butcher dato al principe William di quei tempi, che comandava le forse degli Hannover.

Palmiro Pangloss ha detto...

@Claudio: Da quando la dignita' si ricollega a teorie gastro-blut-und-boden? Se l'industria ed il libero mercato hanno creato le cozze sottaceto ci sara' una ragione. Ora mi sfugge, ma ci deve essere.

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Palmiro: certo che c'è una ragione, come ce n'è una per la liquirizia sotto sale. Ogni nazione sviluppa i suoi metodi per far passare sotto il radar le violazioni ai protocolli di Ginevra, ma Gran Bretagna e Norvegia sono, credo, le uniche che poi li rivendono al supermercato.

(per gli antropologi dilettanti: il pet-troll continua a vomitare bile contro la barriera della moderazione. Fra l'altro, da bravo fascio, è un cagasotto, sbraita e minaccia ma gli ho dato l'indirizzo di casa da oltre un mese e lui ancora niente. Forse non riesce a radunare i 20-30 camerati senza i quali non ha il coraggio di andare in giro)

Palmiro Pangloss ha detto...

@_Eugenio: Ti sbagli, anche Ucraina e Svezia fanno lo stesso. Mai sentito parlare del salo ucraino ricoperto di cioccolata? E il Surströmming? Il secondo pero' e' una violazione quasi scoperta dei protocolli: e' proibito portarne scatole in aereo AFAIK. E lo squalo sotterrato islandese?

restodelmondo ha detto...

La liquerizia salata è un piacere della vita.

Claudio ha detto...

@Palmiro, about dignita' e blood-soil theory: da secoli. Per esempio, da un secolo e mezzo un inglese che regali ad un irlandese un piatto di pure' rischia di scatenar una rissa con uso di armi tattiche.

Palmiro Pangloss ha detto...

@Claudio: eh, lo so. Oddio, di modi con i quali un inglese puo' scatenare una rissa con un irlandese ce ne sono moltissimi altri: il fatto che l'inglese esista ed stia li davanti agli occhi dell'irlandese afaik costituisce quasi sempre casus belli adeguato.

Muriel ha detto...

ho sempre adorato guardare la spesa degli altri e capire che persone sono. E mi son sempre chieso se ci sono altri che lo fanno e cosa pensano della mia.

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Muriel: adesso lo sai :)

Muriel ha detto...

so che sono un single europeo, ma lo sapevo gia', ma mai avrei immaginato che la verdura fresca facesse venire fame agli inglesi