31 luglio 2008

Non mi piace quella roba


Quando una ragazza molto carina viene verso di te sorridendo, e tu hai passato i qua... i tre... hai passato una certa età, non puoi veramente mandarla affanculo, neanche se indossa la t-shirt di una ben nota organizzazione di volontariato con "christian" nel nome. Tocca essere gentili e ripetersi che, dopotutto, può darsi che sia una specie di compagna che sbaglia - perciò sorridi e annuisci durante l'intera pappardella recitata a memoria sugli orrori contro cui la sua organizzazione si batte - fame, causata in parte dalla crescita incontrollata della popolazione, a sua volta causata dall'incrollabile opposizione di certe religioni organizzate a qualsiasi forma di controllo della natalità in alcune delle regioni più povere del mondo, povertà, causata in parte dalle predazioni delle economie occidentali sui Paesi in via di sviluppo, perpetrate con la benedizione entusiasta delle medesime gerarchie religiose (i cui leader e sostenitori più in vista, spesso e volentieri, sono fra i maggiori azionisti delle multinazionali più rapaci) e così via.
"Mi spiace" le dico alla fine, più gentilmente che posso "ma anche se contribuisco a diverse associazioni di volontariato, cerco di non supportare organizzazioni religiose perchè credo che i gruppi che hanno alle spalle causino più problemi di quanti ne risolvano"
"..."
"Voglio dire che sono un ateo piuttosto militante e non do i miei soldi ad organizzazioni religiose"
"Oh... ma noi non discriminiamo per religione, aiutiamo tutti, ci limitiamo a sostenere valori e principi cristiani"
"E quello è il problema. Sono un po' dawkinsiano, ho una certa antipatia per la religione e in effetti credo che sia essa stessa uno dei maggiori problemi del mondo"
"...Dickens?"
"Dawkins. Sai, Richard Dawkins? The root of all evil?" (è il titolo di un bel documentario realizzato da Dawkins sui mali della religione)
"Uh..."
"Professor Richard Dawkins? La biologia evoluzionistica? Uno dei maggiori scienziati viventi? Ti ricorda qualcuno?"
"Ah, scienziati... non mi piace quella roba. All'uni mi sto specializzando in storia delle tradizioni religiose delle minoranze migranti" (vado a memoria, ma il senso della specializzazione è quello)
Me la sono filata quasi di corsa. Anche così carina, credo che il maggior contributo che potrebbe dare alla società sarebbe di essere tritata e rivenduta come cibo per gatti. Tanto per cominciare, il QI medio dell'isola salirebbe di un punto o due.


When a very cute girl approaches you with a big smile and you're past four... thir... well, you're over a certain age, you can't really tell her to fuck off, even if she wears a T-shirt of a well-known charity with "christian" in its name. You have to try and be kind, thinking that perhaps, cute as she is, she's really just a little misguided. So you smile and nod through the whole recitation of horrors her charity fights against - namely, hunger, caused in part by out-of-control population growth, in turn caused by the staunch opposition of certain organised religions to any birth-control program in some of the poorest regions of the world, poverty, caused in part by the predation of Western economies on the developing world with the enthusiastic blessing of the very same organised religions (whose leaders and most visible supporters more often than not are shareholders of some of the most predatory multinational companies), and so on and so forth.
"I'm sorry" I say, as politely as I can, after the small presentation "but although i give to charity, i try not to support religious charities because I believe the organisations behind them cause more problems than they solve"
"..."
"I mean I'm a rather militant atheist, and I don't believe in religious charities"
"Oh... but we do not discriminate on the basis of religion, we help everyone, we simply uphold Christian values and principles"
"And that is the problem. I'm really a bit of a Dawkinsian there, I thoroughly dislike religion and i think it is, actually, one of the problems"
"...Dickens?"
"Dawkins. You know, Richard Dawkins? The root of all evil?"
"Uh..."
"Professor Richard Dawkins? Evolutionary biology? One of the greatest living scientists? Rings a bell?"
"Oh, scientists... no, I don't like that stuff. At uni I'm specialising in history of the religious traditions of migrant minorities" (I'm quoting from memory and I might have that slightly wrong, but that's the gist of it)
I just ran off. Cute as she is, i think her biggest contribution to society would be to be chopped up and resold as cat food. For one, the average IQ of Blighty would go up a point or two.

16 commenti:

annarella ha detto...

Ho avuto una visione terrirozzante: dopo i testimoni di Geova, quelli di Scientology, prima o poi ci troveremo per strada i "Testimoni di Dawkins"

Abbastanza da svegliarsi urlando

Eugenio Mastroviti ha detto...

Non preoccuparti, annare'. Ci siamo rassegnati all'idea che ci devono essere il Christian Channel, l'Islam Channel, il Newage Channel, il Wicca Channel, l'Energetically Charged Coffee Enema Channel, ma se un ateo fa un documentario in due puntate su una rete generalista, ci dobbiamo sorbire due mesi di editoriali su quanto stanno diventando aggressivi gli atei, figurati che succederebbe se ci mettessimo a fermare la gente per strada. Anzi, a quanto pare siamo troppo arroganti persino se ci rifiutiamo di essere fermati, figurati...

the missus ha detto...

cosi' impari a molestare le regazzine in minigonna, vecchio porco :-P

Tumy ha detto...

a me era successa più o meno la stessa cosa qualche anno fa all'università, uno di comunione e liberazione voleva che firmassi per sostenere la sua candidatura come rappresentante degli studenti, quando gli ho detto che sono ateo e che non sostengo gente di associazioni religiose(fasciste), lui mi ha risposto che alla fine tra la sua associazione e gli atei non ci sono così tanti punti di distana. Ti rendi conto!
Ovviamente gli ho riso in faccia.
Tumy

Eugenio Mastroviti ha detto...

@the missus: tecnicamente è stata lei a venire a molestare me, io stavo andando per i fatti miei a farmi un caffè. E non portava la minigonna. Purtroppo, che secondo me meritava.

Anonimo ha detto...

" e voi materialisti, col vostro chiodo fisso, che Dio è morto e l' uomo è solo in questo abisso,
le verità cercate per terra, da maiali, tenetevi le ghiande, lasciatemi le ali "

Ormazad

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Ormazad: Tu e il buon Guccini potete tenervi tutte le ali che volete. Tutto quello che noi maiali chiediamo è che voliate ben fuori dai coglioni e non ammorbiate le nostre povere, inutili e materialiste vite con le fole sui vostri amici immaginari, o tentando di condizionare le nostre esistenze in base alle voci che sentite dentro la testa. Per il resto, fate un po' quel che vi pare.

Palmiro Pangloss ha detto...

@Eugenio: Sto iniziando a pensare che la fame con la demografia c'entri solo in modo incidentale. Ovvero, hanno la stessa orginine, ma non c'e' in generale un rapporto causa-effetto. La radice di entrambi i problemi e' semmai lo sviluppo. Non che cio' assolva i looneys che officiano per i vari brand religiosi, ma mi pare giusto dirlo.

ipazia ha detto...

hai avuto fin troppa pazienza, per altro spiegabilissima su basi biologiche :-D

splendida l'idea della doppia lingua, apprezzo molto.

Claudio ha detto...

@Eugenio: forse ero abituato peggio, qua mi sembran molto poco insistenti, nel senso che propongono ma basta un no ed un sorriso e ti lascian andare; rimango delle mie idee, ma almeno son meglio disposto nei loro confronti.
Un mio compagno di squadra fu molto piu' spietato: dopo il pride eravam seduti al Westminster pub a bere una birra, fuori, quando si avvicina un tipo con in mano la Bibbia e ci chiede "Do you know the Bible?". Il mio amico senza scomporsi rispose serio "I read it already, thanks", e continuo a bere.

Anonimo ha detto...

Calma e camomilla
1) sarà differenza di sensibilità ma io tutta questa ingerenza della chiesa cattolica nella nostra vita non la vedo . Non conosco l' UK ma una società più scristianizzata di quella italiana faccio fatica a immaginarla .
2)L' idea che io faccio quel cazzo che voglio e tu fai altrettanto funziona solo se viviamo su pianeti diversi . Se vivi in una comunità devi modulare fra una set di valori dominante , che IMHO in occidente sono assolutamente areligiosi , e gli altri valori presenti , cattolici , buddisti o che altro .
3) Quella canzone di Guccini mi piace parecchio e ho colto l' occasione per citarla , spero di non aver offeso nessuno .

Ormazad

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Ormazad: forse confondo, magari c'è un'altra nazione che si chiama pure lei Italia ed è diversa da quella dove vivevo io. Io parlo di una nazione in cui se vuoi un trattamento per la fertilità devi andare a fartelo fare in Turchia; in cui sono dei cardinali (all'atto pratico: formalmente, sono persone che dai suddetti cardinali prendono ordini, pardon, "direttive morali") a decidere se devi passare vent'anni attaccato a una macchina dopo essere stato dichiarato cerebralmente morto; in cui la ricerca scientifica si fa se sta bene alla Chiesa Cattolica (staminali, anyone?); in cui due persone possono formalizzare la propria unione solo se la loro sessualità è considerata accettabile dalle gerarchie ecclesiastiche; in cui per qualche oscuro motivo degli eventi praticamente *tutti* gli organi di informazione sono tenuti a riportare l'opinione delle gerarchie religiose. Sono contento per te se invece vivi in quell'altra Italia, quella laica.

tupaia ha detto...

Ormazad: ti avevo risposto ma il proprietario di questo blog mi censura perche' dice che esagero nell'altro senso. Vedi che c'e' sempre di peggio?

Anonimo ha detto...

Io vivo in un paese in cui per strada il simbolo che vedo più spesso è D&G e non il crocifisso , e in cui i personaggi di riferimente sono Berlusconi , Lapo Elkann , Ricucci .
Niente di male , ma se gli italiani prendono " direttive morali " da Ratzinger lo fanno in dosi omatopeiche .Se ogni tanto ( raramente ) desidero una società di baciapile è proprio perchè mi pare di vivere in un paese di tronisti e veline .

Ormazad

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Ormazad: eh sì, l'Italia sarebbe molto meglio se i crocifissi, oltre che nelle aule scolastiche e di tribunale e negli uffici pubblici, stesse anche nelle pubblicità. Per dirne una, potremmo superare l'Arabia Saudita come livello di baciapilismo esteriore.

Quanto alle dosi opeopatiche: evidentemente l'omeopatia funziona, perchè il risultato in Italia è che non si fa legge che il Vaticano non voglia.

Anonimo ha detto...

" Faith and reason are the shoes on your feet. You can travel further with both than you can with just one."
Questa l' ho pescata in un episodio di una delle migliori serie di SF mai fatte . Anche se mi manca una scarpa credo sia abbastanza vera .

Ormazad