16 luglio 2008

The return of the pretentious twat


A proposito dell'iPhone...

Mi vado convincendo che l'iPhone sia semplicemente uno scherzo perpetrato da Steve Jobs ai danni dei fedelissimi della Santa Chiesa di Apple. Non riesco, sinceramente, a credere che oggi la gente riesca ad esaltarsi e a passare notti in coda per comprare un telefonino costosissimo che

  • non registra video
  • ha un obiettivo da 2 megapixel e non ha il flash
  • non ha un client Skype o altro tipo di VoIP
  • ha la batteria saldata all'interno
  • non può essere usato come modem 3G (nè 2G, se è per questo)
  • non invia MMS
OK, ha un touch screen. E un sacco di giornalisti che ci sbavano su e strillano che è nuovo e rivoluzionario. Sono io, o è il Barack Obama della telefonia mobile?

----

Coming back to the iPhone...

I'm becoming more and more convinced that the iPhone is simply a prank played by Steve Jobs at the expense of the Holy Church of Apple's faithful. I can't, in all honesty, believe that people can go nuts, to the point of spending nights queuing, after a grossly overpriced phone that
  • does not record video
  • has a 2 megapixel camera with no flash
  • lacks a Skype or any other VoIP client
  • has its battery welded inside
  • cannot be used as a 3G (nor 2G, at that) modem
  • does not send MMS
OK, it's got a touch screen. And lots of good - nay, drooling - press screaming that it's new and revolutionary. Is it me, or this is the Barack Obama of mobile telephony?

12 commenti:

Anonimo ha detto...

comincio a pensare che il fatto che non piaccia ai linari sia un buon segno. è come una garanzia sulla bontà del progetto.

:-P

marco

Eugenio Mastroviti ha detto...

@marco: un sentimento sicuramente condiviso da tutti i possessori di una Ford Edsel :)

Uriel ha detto...

Diciamolo come va detto: c'e' chi compra leicone di Padre Pio e chi compra l' iPhone. In entrambi i casi si tratta di una religione: aspetto che si parli di Jobs che cammina sull'acqua o di Jobs che moltiplica RAM e CPU.

Uriel

Anonimo ha detto...

il fatto che sia poco o molto figo è un problema che vedo vi appassiona molto. mi ricorda molto quando, qualche anno fa, c'era sempre quello che tirava fuori il disco in vinile " ce l'ho solo io" del gruppo chiamato "piace solo a me " intitolato "solo io lo posso capire". io me lo compro solo perché funziona, fa quel che deve fare ed è bello e facile da usare. ma anche perché non mi diverto a configurare mouse a riga di comando, non ne sono capace ma soprattutto "non voglio" imparare a fare cose di questo genere. sembra incredibile ma non compriamo mac per far incazzare voi Sistemisti o Architetti di sistemi. compriamo mac perché siamo gente semplice. secondo me però un po' vi ruga che ci sia gente che sa far funzionare unix rendendolo utilizzabile anche per persone con meno di due lauree e un QI inferiore a 380. sul fatto poi che che sia di moda. beh, mica ci possiamo fare niente.
:)
marco

Claudio ha detto...

@marco, da utente misto (linux + win), quello che personalmente credo ci appassioni dell'iPhone e' cercare di capire perche' sia considerato normale pagare centinaia di euro/sterline per un telefono portatile che ha MENO funzionalita' di un modello simile vecchio di alcuni anni, e che costa la meta' o meno. Per dire di un modello che conosco: un sony k810, che ti tiran dietro, se escludiamo il meraviglioso touch screen, cosa mi da' di meno dell'iPhone per giustificar differenza di prezzo e culto orgasmico? L'iPod per esempio mi dava un sistema di navigazione geniale, che non e' roba da poco.
In generale, mi sembra che l'elenco di funzionalita' mancanti all'iPhone che elenca Eugenio nel post originale sia piu' che sufficente a generar qualche dubbio.

Anonimo ha detto...

non entro nel merito delle specifiche obiezioni tecniche anche se ognuna potrebbe essere singolarmente affrontata. per esempio non è vero che non può essere usato come modem se questo è il problema che non vi fa dormir la notte. anche perché la progressione con la quale viene migliorato e implementato il sistema operativo è incredibile. e non parlo nemmeno dei costi che sono comunque paragonabili. costa 500 € mica 16.000 €. Io non sbavo dietro all'iPhone. Non mi sarei mai comprato un treo o un blackberry, mi comprerò l'iPhone. Quindi niente culto orgasmico. il punto, ridotto all'osso, è proprio che è la vostra di obiezione che forse è sbagliata: manca questo manca quello. siete voi che vi concentrate sulla mancanza di funzionalità. anche l'ipod non era il lettore mp3 con più funzioni. abbiamo visto come è andata. e da qui in poi cito un bravo ragazzo:

" gli svedesi di InUse hanno compiuto un test di usabilità di iPhone e altri quattro telefoni, tra cui il Nokia N95. iPhone (Edge, senza il software 2.0, senza App Store, senza l'audio migliorato, senza il 3G, senza MobileMe, senza Exchange...) è risultato il telefono che faceva meno cose di tutti... e che quattro collaudatori su cinque hanno scelto come migliore.

iPhone non è un cellulare e neanche uno smartphone. E' un computer, che va su Internet come cosa normale, con cui si amministra la posta come cosa normale, che gestisce la musica come una cosa normale, con un parco programmi di quattromila applicazioni a partire dal primo giorno di App Store (immagino che cosa potrà essere un mese dopo), con una interfaccia utente raffinata e semplicissima.

Gli altri sono telefoni, con cui andare su Internet è una pena, con cui la posta elettronica è una tristezza (fatta un po' eccezione per i Blackberry), con cui la musica è scomoda, con una interfaccia utente inefficiente e astratta. Non si fa fatica a vederli come erano i personal computer prima che arrivasse Macintosh. Da quando c'è iPhone, sono tutti lì che annaspano a cercare di diventare almeno Windows.

http://www.macworld.it/blogs/ping/?p=1859

marco

annarella ha detto...

Ihmo il Jesus Phone, come lo chiamano, è realmente qualcosa di diverso.
Riesce a piacermi nonostante l'hype anche se non lo comprerei stante i kg di tamarri che ormai ce l'hanno.
Non è solo il touch screen, è il modo in cui ti muovi tra le cose e lo usi.
KM di distanza da certi cell che, per funzionare oltre ai basic sms/chiama, farebbero diventare pazzo un santone zen.

Uriel ha detto...

. compriamo mac perché siamo gente semplice.
-----

Eh, certo. Basta solo leggere le specifiche di netinfo, per capire come siete semplici.

----
secondo me però un po' vi ruga che ci sia gente che sa far funzionare unix rendendolo utilizzabile anche per persone con meno di due lauree e un QI inferiore a 380.
-----

Sarebbe ora di smettarla col chiamare Unix qualsiasi cosa abbia il comando "ls". Apple e' UNIX come la seconda guerra mondiale era un animato dibattito. In senso formale si puo' dire. Come dato di fatto e' semplicemente falso, per la semplice ragione che sotto unix il paradigma e' il filesystem, e non il desktop.

Uriel

Anonimo ha detto...

http://isoladeilotofagi.wordpress.com/2008/07/15/ce-crisi-voglio-li-phone/

Claudio ha detto...

@marco: Mi spieghi le enormi differenze, anche nel concetto di interfaccia, con macchine come gli HTC, o anche i blueberry?
Tra l'altro posso usare una cosa comodissima come auricolari bluetooth a2dp ed ascoltarmi la musica in stereo senza l'impaccio dei fili, cosa che non posso fare con l'iPhone, tanto per dire.
E se e' un computer, e lo devo usare per posta, doc o simili, mi spieghi il senso di NON implementare una cosa come il cut&paste, per esempio?
Se posso essere d'accordo sull'idea di eliminar la videochiamata, decisamente di nicchia (ma non sul fatto di mettere una videocamera da 2mp, che al momento si trova solo su cellulari da 70 euro..), quella del cut&paste, come anche la gestione del predictive text hanno pochissimo senso.
A meno che non dici che non e' un computer ma un telefono, ed allora saltan fuori tutte le critiche precedenti.
L'interfaccia E' molto bella, la coerenza hw/sw pure. La domanda di base che ci si fa e': perche' pagare un prezzo spropositato per avere qualcosa che offre MENO funzionalita', talune quasi indispensabili, di macchine che costan meno ed han prestazioni, se non uguali, molto simili?

Anonimo ha detto...

Anonimo amico della mela: dài ad un cieco un iphone, e poi divertiti a vederlo telefonare....

Al di là della facile battuta, tutto dipende da cosa ci vuoi fare, col "device". Se vuoi usarlo come lettore mp3, come rubrica, come radio o come macchina fotografica pronta all'uso estemporaneo non credo che sia meglio di molti altri

Col mio sonyericsson k800, simile al k810 già citato in precedenza, i gesti sono, nell'ordine:

1.premere play a lato,
2.premere il joystick in basso,
3. premerlo in alto
4. aprire l'obiettivo e scattare: una media di 1.25 gesti per operazione ;-)

Che l'iphone sia più 'bello', forse sì. Ma più 'meglio', almeno sulle operazioni che mi interessano, non so proprio.

fb-weblog ha detto...

Uriel> Apple e' UNIX come la seconda guerra mondiale era un animato dibattito.

Con tutte le critiche che si possono muovere verso Apple non mi sembra sia il caso di portare avanti quelle insensate.

Darwin è un normale kernel 4.4BSD, i suoi driver gestiscono l'hardware integrandolo nel filesystem, come tutti gli UNIX esistenti, e non vedo come l'interfaccia grafica, window o desktop manager che sia, possa impedirgli di rimanere tale.

Si può sostenere che la MacOS X isoli eccessivamente l'utente dal sistema operativo sottostante, ma di certo non che faccia scomparire quest'ultimo nel nulla: basta effettuare un login come '>console' o aprire un terminale per rendersene immediatamente conto.

Tanto varrebbe sostenere che l'utilizzo di CDE impedisca a Solaris, HP-UX o Tru64 di essere a loro volta degli Unix.