22 maggio 2006

Loose change, loose nuts


A quanto pare, 911 Loose Change, l'ennesimo "documentario" complottista prodotto da un paio di camerieri di tavola calda newyorkesi, e' il video piu' scaricato della rete.

Pare che il 56% degli americani ritenga che gli eventi dell'11 settembre siano frutto di una cospirazione della CIA/dei Bildeberger/dei Savi di Sion/del PNAC/della bocciofila sotto casa.

Sono sorpreso, sul serio: il 51% degli americani crede che la Terra sia stata creata cosi' com'e' da Dio circa 6000 anni fa, e che la teoria dell'evoluzione sia frutto di un complotto delle organizzazioni atee antiamericane. Un altro 30% circa crede al disegno intelligente. Questo significa che l'ipotesi complottista sull'11 Settembre non riesce neanche a convincere TUTTI i boccaloni DOC che vivono in America. Mi aspettavo di meglio.

4 commenti:

Palmiro Pangloss ha detto...

Il 100% di Alessandro Santini non crede piu' da tempo ad alcun sondaggio.

Anonimo ha detto...

Guardatelo - 1h26'. L'ho trovato piu' documentaristico e certamente meno propagandistico di M.Moore.

Some of the displayed evidence seems compelling.
Il comportamento dell'amministrazione USA non aiuta a fugare i dubbi maggiori: che ci sia stata inettitudine - o peggio, connivenza - a tutti i livelli dell'amministrazione.

Nel finale si accenna alla correlazione tra 9/11 e Afghanistan ed Iraq (pressoche' zero).

Non saprei se definirlo un film complottista. Nessun particolare complotto e' presentato 'vincente'. Certo, l'evidenza mostrata suggerisce che le cose non siano esattamente come la verita' ortodossa le spiega, ma in definitiva lo spettatore e' lasciato libero di decidere per se.

Da come la vedo io (mi perdoni il cielo), mi pare che il concetto di verita' per 9/11 sia paragonabile a quello relativo alla strage della stazione di Bologna, o nei cieli di Ustica. Solo che negli USA le cose si fanno su scala piu' grande.

I'll take me coat - regards

Braemar

Anonimo ha detto...

Una prima. Dopo il mio commento precedente, mi rispondo da solo.

Copio e incollo domanda e risposta tratti da 'lettere al direttore' su Repubblica; link:
http://www.repubblica.it/2005/b/rubriche/letterealdirettore/riciclare/riciclare.html?ref=hpopi

"La moviola del 9/11
Egregio Direttore,
ho appena finito di vedere "911- loose change", l'ultimo documentario sull'undici settembre, e non ho trovato teorie astruse, niente 'complotto ad ogni costò ma una valanga di incongruenze, di 'stranezzè della versione ufficiale che vengono analizzate piuttosto lucidamente. Le testimonianze dirette raccolte a pochi minuti dall'attentato sono certo inconfutabili e le piccole esplosioni che piano dopo piano precedono il crollo delle torri si vedono bene ( che siano aggiunte con un programmino per pc? - il complotto nel complotto!). Insomma, questo documentario - come minimo - mi ha instillato un dubbio. Mi piacerebbe sapere se lo ha gia visto e cosa ne pensa.
Cari saluti,
Daniela Gambino

Risponde Vittorio Zucconi
L'ho guardato. E' fatto benissimo. Sembra vero. Datemi una moviola e vi solleverò il mondo, come avrebbe detto il filosofo Biscardi. La persona più importante, nella produzione di ogni film, non è il regista o la stella, è il montatore."

Regards

Braemar

filomeno ha detto...

io non lo conosco questo documento! sigh!! figuraccia!!

cosa dice?

e davvero così ben fatto da meritare che me lo procuri (ora uso una dialup che non mi consente di scarcare)

saluti

p.s.
sono scetticissimissimisssimo sulle teorie complottiste