30 aprile 2006

Dilemma elettorale


Questa settimana ci sono elezioni amministrative nella maggior parte dell'Inghilterra - incluso il ridente comune di Barnet, di cui East Finchley fa parte. E qui ho un dilemma.

Vorrei, e come me un sacco di altra gente, mandare un segnale chiaro a Mr. Blair, un messaggio che dica che ne ho, scusate il francese, le palle piene di lui, del suo comportarsi da barboncino di Bush, della distribuzione di favori agli amici, dei prestiti al suo partito in cambio di onorificenze, del malaffare, dei suoi demenziali tentativi di introdurre il Patriot Act anche qui, e soprattutto, ovviamente, della guerra in Iraq. Quindi dovrei votare per qualcuno che non sia il Labour - e non siano i Tories, ovviamente. Mi restano Lib-Dem e Verdi.

Problema: i Lib-Dem e i Verdi non sconfiggeranno mai i Tories che amministrano Barnet, non hanno i numeri e non ce li avranno nel prevedibile futuro; e i Tories hanno fatto una serie di porcate da quando abito qui. Hanno cercato di vendersi il palazzo storico in cui sorge la biblioteca pubblica di East Finchley e poi cercato di cancellarla completamente, sostituendola con una costruita privatamente (su suolo pubblico) al secondo piano di un ipermercato Waitrose, in modo che chi voleva usare la biblioteca dovesse necessariamente attraversare il supermercato e la tavola calda (una mezza sollevazione popolare ha, fortunatamente, cancellato il progetto); hanno anche tagliato i fondi a tutte le biblioteche pubbliche del comune, riducendo, fino a dimezzarli, gli orari di apertura; hanno cancellato la maggior parte delle piste ciclabili, tanto che adesso non posso piu' portare le bottiglie di plastica al centro di riciclaggio in bici, perche' percorrere il cavalcavia che supera la North Circular e' diventato praticamente suicida; hanno asfaltato e aperto al traffico automobilistico diversi sentieri pedonali.

Insomma, il mio personale dilemma del prigioniero e': voto per i Lib-Dem, mando un segnale a Blair contro la guerra, e contribuisco a regalare Barnet ai Tories per altri 5 anni? O voto Labour, dando la mia tacita approvazione al barboncino di Bush, nella speranza di strappare il comune ad altri 5 anni di berlusconismo all'inglese? E se poi i miei concittadini sono tanto scazzati con Blair che votano comunque Lib-Dem e Green in misura sufficiente da far vincere i Tories lo stesso, quanto mi sentiro' coglione?

2 commenti:

Palmiro Pangloss ha detto...

Ultimamente ho concluso che sentirsi coglione e' la condizione normale del cittadino politicamente consapevole di ogni paese democratico. Dobbiamo rassegnarci.

Max ha detto...

Io ho votato Labour, nel Comune di Merton.
Gira e rigira un voto diverso non riesco a darlo.
ciao
max