16 aprile 2006

...e buona Pasqua



9 commenti:

Palmiro Pangloss ha detto...

Euge'... quelle palline nel sugo della pasta che sono? E la roba bianca sopra la carne? E perche' il vino si chiama come un prosciutto?? Euge', non e' che manchi da troppo dalla madrepatria? :D

Eugenio Mastroviti ha detto...

'gnurant! :)

Le "palline" sono piselli, tu come lo fai il ragu' di Pasqua? Io ho trovato una ricetta (italianissima) con trito a punta di coltello di manzo, agnello e piselli.

La salsina bianca sull'agnello e' una salsa fatta con panna e un trito di gambi di funghi.

Il vino e' spagnolo e se non ti piace te la devi prendere con la bella signora spagnola che ce l'ha regalato (siccome il suo compagno legge questo blog, poi ti tocca pure discutere con lui). E poi, tu conosci un prosciutto che si chiama "pata negra"? E di dove sarebbe?

Palmiro Pangloss ha detto...

Ok, il ragu' con i piselli e' italianamente e meridionalmente corretto. BTW con il ragu' avanzato puoi riempire degli arancini.
Ma i piselli che avete usato mi paiono strani, sproporzionati rispetto al resto. Che piselli avete la nella perfida Albione?

La panna in una cucina perbene non dovrebbe nemmeno entrare...

Il Jamon Iberico de Bellota AKA Pata Negra (Zampa nera perche' il maiale iberico e' a pelo nero) e' il prosciutto spagnolo per antonomasia! Sono prosciutti ricavati da maiali neri pelosi allevati solo a ghiande nei boschi dell'Estremadura e/o dell'Andalusia, trattati in guanti gialli, transumati, coccolati ed infine ammazzati, macellati, salati e speziati e stagionati un casino di tempo. Nota che la zampa viene lasciata intera. Viene ritenuto il prosciutto migliore del mondo e costa un'eresia. Per farti una cultura vedi ad esempio qui http://www.jamondepatanegra.com/ o chiedi alla signora spagnola. tornando al vino e' come se chiamassi un vino "Prosciutto di Parma".

<:3)- ha detto...

un piccolo chiarimento, anzi due:
1. il pata negra (che è la razza, come il "cinta senense") non è necessariamente "de bellota" (cioè alimentato a ghiande) questa è la versione più raffinata e cara;
2. è assolutamente sopravvalutato.

Palmiro Pangloss ha detto...

Preciso la precisazione. Sfido a trovare un jamon di pata negra che non sia de bellota. Al contrario, molti jamones de bellota non sono di pata negra.

Sul sopravvalutato sono daccordo se intendi che il rapporto qualita'/prezzo e' scandalosamente sbilanciato dalla parte del prezzo. Ma la qualita' c'e' eccome. certo non e' il migliore del mondo come dicono gli spagnoli ma ci sono pochi prosciutti che gli stanno alla pari o lo superano. Poi ovviamente anche li c'e' produttore e produttore come in ogni cosa.

Daniele Avi ha detto...

Purtroppo la mia genitrice mi ha dato solo ora l'indirizzo del Suo blog, quindi mi trovo apparentemente a commentare la Sua cucina, di cui son stato a suo tempo compiaciuto sostenitore (soprattutto per quanto riguarda l'uso dell'agnello, e l'usanza di mettere PRIMA il formaggio gratuggiato e farlo sciogliere con il sugo...). Invece son disgustosamente d'accordo su due o tre punti cardine: il parallelo tra i politically correct a oltranza e i vittoriani filo imperialisti e, soprattutto, l'assioma secondo cui la democrazia esprime il governo che un popolo si merita, e la sua inadeguatezza, se di inadeguatezza si può parlare, sia ascrivibile al ghetto culturale in cui l'Italietta giace. In ultimo penso che userò l'espressione "hat tip" , elegantissima :P

<:3)- ha detto...

palmiro: sono buono, non rilancio sulla tua sfida...

http://snipurl.com/phft

Palmiro Pangloss ha detto...

Maisele, la pagina e' tua ammettilo... vabbe' ho perso. Ritenevo gli spagnoli migliori dei toscani - stiamo sputtandando la cinta senese allevando cinte in modo analogo ai normali large white - ma mi sbagliavo.

<:3)- ha detto...

palmiro:
sul ritenere gli spagnoli più bravi dei toscani, imo, sbagli a metà.
non lo sono nella produzione, sì lo sono nella promozione del prodotto.
secondo me, i salumi italiani sono generalmente migliori degli analoghi spagnoli (ciò non succede per gli insaccati da cuocere, le decine di chorizos e morcillas non esistono proprio in italia).