10 agosto 2006

Mi serve una mano


Non sono troppo orgoglioso per ammetterlo: sono a corto di idee. Chiedo quindi aiuto ad entrambi i miei lettori (anzi, a tutti e tre: abbiamo avuto un aumento del 50% confermatomi via email), perchè mi forniscano qualche lume sugli eventi della scorsa notte e di stamattina.

Che tipo di complotto c'è dietro all'arresto di 20 persone che preparavano una serie di (presunti) attentati? Erano veri attentati, e quindi giustificati dal fatto che gli aerei americani che portano armi a Israele fanno scalo a Prestwick? Oppure è tutta una finta volta a sviare l'attenzione del pubblico dalla partecipazione inglese alla guerra in Libano? (dice, quale partecipazione? Mah, una cosa si trova). Oppure per distrarre l'attenzione dall'opposizione britannica a qualunque risoluzione pro-Hezbollah? O magari servono per un futuro casus belli, inventandosi un improbabile collegamento fra questi attentatori e la Siria o l'Iran? Oppure magari stanno facendo 'sta cosa semplicemente per tenersi in esercizio e varare ulteriori leggi liberticide come quella che vieta di finanziare gruppi di terroristi stranieri?

Non lo sapremo mai, o meglio, lo sapremo solo col senno di poi. Sono sicuro che almeno uno di loro stava in affitto in un appartamento di proprietà di qualcuno che negli ultimi 3 anni è stato in vacanza da qualche parte nel Mediterraneo, il che punterebbe chiaramente il dito verso Israele. D'altra parte, non ci sono dubbi che almeno uno di loro festeggia il compleanno in Maggio - quinto mese dell'anno, e il cinque, come tutti sanno (come anche il tre, il sette, il due, il nove, il quattro, il dieci, il sei, l'undici, l'otto e il dodici) è un numero di particolare importanza mistica per gli Illuminati e i loro discendenti Bildeberger, e che per lo meno un altro (e forse, secondo i primi rapporti, più d'uno) ha vissuto per molto tempo a Londra - sede, come tutti sanno, sia del governo inglese che di tutte le agenzie di spionaggio e controspionaggio di Gran Bretagna, nonchè residenza sia della regina (legata anche lei ai Bildeberger) che di Tony Blair: coincidenza? Non credo proprio!

Se avete altre idee, siete i benvenuti: i complotti non sono mai abbastanza. E non preoccupatevi di fornire complotti in contraddizione con i miei: la coerenza è un'invenzione del Mossad.

13 commenti:

Giuseppe Regalzi ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Giuseppe Regalzi ha detto...

Vedrai che poi si verrà a sapere che un'esercitazione antiterrorismo si teneva proprio nei luoghi e nelle ore dell'attentato 'sventato'. Cioè, non proprio un'esercitazione, e non proprio nelle stesse ore e negli stessi luoghi: una simulazione in un ufficio distante qualche decina di chilometri ? ma insomma, non sottilizziamo: più o meno negli stessi luoghi, va bene? Una coincidenza che non è possibile avvenga per caso...

Eugenio Mastroviti ha detto...

Cazzarola!

Adesso che mi ci fai pensare, esattamente due settimane fa abbiamo fatto un'esercitazione di business continuity noi stessi - e metà dei nostri server sono a un paio di chilometri proprio dall'aeroporto di Heathrow! Coincidenza? Impossibile!

Porca pupazza, faccio anch'io parte del complotto, ed è così segreto che neanche lo sapevo! Anzi, adesso che l'ho scoperto probabilmente devo uccidermi!

filomeno ha detto...

ma non sapevi di essere l'alleato inglese della Hasbarrà ;-)

per info:

http://kelebek.splinder.com/1154448852#8845401

cazzate complottiste a parte,
tienici informati sul clima che si respira a Londra

ciao

Maedhros ha detto...

E' solo fumo negli occhi!

Per sviare l'attenzione e non far notare l'ennesimo cargo spaziale Romulano atterrato a Tel Aviv per rifornire Israele dei disgregatori ultima generazione.

;-)

Maedhros ha detto...

Scusa la domanda, ma ho notato che segnali il blog di Dacia Valent.

Qual'è la motivazione?

(io la vedrei volentieri morta, ma solo dopo inenarrabili ed interminabili sofferenze)

filomeno ha detto...

eugenio ho appena letto la tesi complottista :

http://it.groups.yahoo.com/group/ateismoscetticismoereligione/message/14574

ciao.

p.s.
gentile maedhros senza cambiare la mia PESSIMA opinione delle idee della Valent e soprattutto la pessima opinione del suo modo di scrivere mi sento di affermare che hai scritto un'emerità imbecillità; spero che te ne renda conto altrimenti non sarebbe un'isolata imbecillità ma un tuo modo di essere.

saluti e scuse ad Eugenio per la mia polemica con il tizio sul suo blog

Maedhros ha detto...

Gentile Filomeno,

con sommo rincrescimento per la delicatezza delle tue sinapsi residuali, devo purtroppo confermarti che il desiderare la morte di indecenze come Dacia Valent (ed escrementi simili) è parte costitutiva del mio modo d'essere.

Lo stesso modo d'essere che mi spinge a pregiarmi di rivolgerti un delicatissimo invito ad andare a cagare!

Ed omaggi a Don Mimì Soriano.

(Scuse sentite all'ospite per la polemica con Filomena Marturano)

Eugenio Mastroviti ha detto...

Per qualche strano motivo, un mio precedente commento non è apparso.

Maedhros: Dacia Valent è linkata qui perchè la percentuale di cose che dice con cui sono d'accordo è circa pari alla percentuale di cose che dici tu con cui sono d'accordo - circa il 5%; e come te, scrive in generale cose che trovo discutibilissime ma lo fa in buona fede, onestamente e ragionando - e non si sottrae al confronto, al contraddittorio e all'occasionale vaffanculo (dato e ricevuto).

Nel caso specifico di Dacia, poi, ci sono ragioni affettive - lei neanche lo sa, ma m'ha fatto litigare con un bel po' di gente, molti anni fa, quando faceva ancora la poliziotta e rompeva i coglioni, per dirla con i suoi colleghi, e mi ha aperto gli occhi su un certo razzismo istituzionale che era incistato anche a sinistra.

Le ultime cose che ha scritto sono esecrabili, e come ho scritto nell'ultimo post, mi ricordano una brutta traduzione dei Turner Diaries. C'è anche da dire che Dacia ha il brutto visio di essere un po' troppo credibile quando fa polemica e prende il tono di gente dalla parte opposta alla sua - e onestamente non so se sia questo il caso.

filomeno ha detto...

caro maedhros,
le tue parole mi hanno profondamente colpito e hanno suscitato in me un viscerale desiderio di incontrarti
quindi seguirò il tuo consiglio ,potrò in tal modo incontrarti di persona liberando così non solo il mio ventre ma anche questo blog dalla nostra scaramuccia che penso sia inutile continuare oltre

saluti

Maedhros ha detto...

Grazie per la risposta, la mia curiosità era del tutto genuina.

Io ho avuto modo di leggere un paio di cosette della Valent, ed ho trovato entrambe di una ripugnanza tale da sopraffare i sensi.
E francamente non me la son sentita di andare a cercare oltre se ci fosse qualcosa da lei scritto su cui invece essere d'accordo.
Ne dubito alquanto, del resto.

Non so poi se stupirmi più del fatto che tu segnali blog con cui sei d'accordo al 5%, o del fatto che tu sia d'accordo con quello che io sostengo nella stessa percentuale, quando io invece condivido quello che sostieni tu almeno al 70% (da quello che ho potuto leggere qui).
Ma avendo superato la ferale notizia che tu abbia potuto votare Rifondazione Comunista per ben due volte, son certo che non avrò soverchi problemi neanche con quest'altra meraviglia.

In ogni caso, io non potrei mai segnalare come degni di nota blog di cui ritengo giusto solo il 5% dei contenuti.
Neanche leggerli, a dire il vero.

La buona fede, infine, non basta ad escludere l'aberrazione delle cose sostenute, né la stupidità dei processi mentali che vi conducono.

P.S. - Ecco, brava Filomena, liberaci e liberati!

Eugenio Mastroviti ha detto...

Maedhros,

de gustibus non sputacchiandum est, diceva qualcuno; io mi trovo a leggere altrettanto assiduamente blog e giornali da cui dissento che quelli con cui sono d'accordo - non solo, ma se sono ben scritti e danno mostra di onestà intellettuale mi trovo anche a consigliarli; se non altro perchè provano che chi non la pensa come me non è necessariamente un pazzo furioso o un deficiente, ma che ha le sue ragioni per pensarla a quella maniera - per quanto siano ragioni che non posso condividere. In altre parole, mi chiarisce i processi mentali dell'altra parte, per così dire, e mi insegna a cercare una possibilità di coesistenza o almeno di contrapposizione ragionata e costruttiva. Tutte cose che chi la pensa come me (e condivide i miei pregiudizi, spesso) non può condurmi a fare.

Poi probabilmente con te sono molto più d'accordo del 5%, specie in politica estera (almeno di questi tempi); con Dacia sono molto probabilmente d'accordo ben più del 5% in politica interna, almeno dove l'Islam politico non entra in gioco. Se ti sembra di essere tanto d'accordo con me è perchè su questo blog tratto quasi solo certi argomenti su cui dissento moltissimo e con forza dalla mia stessa parte politica; se si parlasse di politica italiana non credo troveremmo un solo punto d'incontro...

Anonimo ha detto...

Ascoltare l'altro che non la pensa come te perché "mi chiarisce i processi mentali dell'altra parte, per così dire, e mi insegna a cercare una possibilità di coesistenza o almeno di contrapposizione ragionata e costruttiva" mi sembra il più alto modo di ragionare e dialogare. Troppo spesso i blog sono estremamente di parte, volano insulti se non la si pensa come l'altro e i comment vengono censurati. Good for you!