12 giugno 2006

BB: Basta, Beppe


Aderisco con un certo entusiasmo alla campagna anti-Beppe Grillo lanciata da Progetto Mayhem. E' dai tempi di quando diceva enormi cazzate sugli OGM e in generale sulle biotecnologie che non lo sopporto, il fatto che si creda (e che molti lo credano) un guru, e che se Stephen Hawking dice che i buchi neri decadono ma Beppe Grillo dice di no, meta' degli italiani credono a Beppe Grillo "perche' parla chiaro", me lo rende del tutto insopportabile anche quando, per un motivo o per l'altro, dice cose con cui potrei essere d'accordo. Per cui, bannerino e adesione entusiasta.

Technorati technorati tags: , ,


7 commenti:

ipazia ha detto...

appena ho un minuto per aggiornare il blog lo farò anche io. con gioia!

Anonimo ha detto...

Non sono completamente d'accordo, è vero molto spesso spara delle cazzate (vedi l'adesione al documento di Giulietto Chiesa per verificare cosa sia effetivemente accaduto l'undici settembre 2001) ma in altri casi è stato l'unico a denunciare colossali truffe (crack parmalat). Secondo me il discorso fondamentale è che bisogna ricordarsi che lui è un comico, e quindi prendere quello che dice con il beneficio del dubbio.
Infine preferirei, comunque, che ci fossero molti più comici come lui che non la moltitudine di idioti che ci sono in Italia con i loro tormentoni che non fanno neanche ridere.
Tumy

rosalux ha detto...

sì, è insopportabile. Devo dire che la levata di scudi (foglio in testa - con titolone in prima pagina) per la sua proposta di non tifare la nazionale italiana mi repelle ancora più di lui....

rosalux ha detto...

ancora una volta ho detto "il foglio" ed era "libero". vabbeh, comunque

Anonimo ha detto...

Sono in difficolta'.

Mr Grillo e' ritenuto un guru da molti. Questo, purtroppo, e' un fatto.
E' opinabile che egli si creda un guru - ma ci sono numerosi indizi a favore di questa ipotesi.

A causa del primo punto (e non solo), Mr Grillo e' a tutti gli effetti un opinion leader. Il progetto mayhem, e piu' in generale coloro che trovano ragione d'essere nella negazione di qualcosa, mi sembrano un po' patetici. Ma davvero non c'e' di meglio da fare?

Personalmente sono sempre meno daccordo con le posizioni di Mr Grillo. Eppure, egli occupa in Italia un ruolo in cui ha pochi concorrenti. Mi sembra che ultimamente Mr Grillo stia percorrendo una traiettoria che sfocia nell'impegno politico e partitico; non e' il primo 'predicatore' e non sara' l'ultimo.

Se proprio ci si vuole occupare di Mr Grillo, per cortesia smettiamo di menarcela perche' egli ha (senza ombra di dubbio) successo, e casomai studiamo le sue strategie e tattiche di comunicazione.
Last but not least, quella unica volta su dieci (un tempo era una su due/tre) che ne azzecca una buona, de-personalizziamo il dibattito ed abbracciamo (nei dovuti tempi e modi) la causa.

Le considerazioni di Mr Grillo sulla nazionale italiana credo possano aver avuto tanta risonanza solo in Italia. Credo che, piu' che entrare nel merito, questo sia un sintomo rilevante della valenza culturale che il calcio ha in Italia. A chi piace, godetevi le partite.

Ladies and Gentlemen: fly high.

rgds
Braemar

Anonimo ha detto...

Cioè ti fa rosicare come un castoro inferocito perchè lui conta qualcosa e riesce ad avere un immenso seguito.

Eugenio Mastroviti ha detto...

Anonymous: avresti un futuro su it.politica

Non e' un complimento (con certa gente e' il caso di specificare)