23 maggio 2007

Strange bedfellows


Come riconoscere una buona causa? Non esistono regole precise, purtroppo; ma se, come il gay pride, mette d'accordo nell'opposizione l'estrema destra israeliana e i fondamentalisti di Hamas, deve essere una buona idea.

Se, come la prospettiva di un intervento ONU in Darfur, mette d'accordo la sinistra antagonista (toh, chi si rivede!) e l'estrema destra neo-teo-con americana, qualcosa di buono ce lo deve avere...


3 commenti:

Numero 6 ha detto...

Mi dici che c'era scritto?
Arrivato al "Corti Islamiche: un virgulto schiacciato" non ce l'ho fatta più.

Eugenio Mastroviti ha detto...

In breve:

in Darfur non sta succedendo niente, si tratta di scaramucce fra gruppetti di agricoltori impoveriti dalla desertificazione causata dall'Occidente iperconsumatore.
La Cap Anamur è di prorietà dei servizi segreti occidentali ed ha fatto tutta la scena dei profughi proprio allo scopo di far credere che ci sia un genocidio.
La guerriglia è stata fomentata dai missionari comboniani, agenti del servizio segreto del vaticano.
Il presidente del Sudan è un eroe anticolonialista.
I diritti umani sono un complotto occidentale, come si vede dal fatto che tutte le organizzazioni che li proteggono o che soccorrono i profughi sono legate a filo doppio ai servizi segreti occidentali, soprattutto Amnesty e HRW.

Fulvio Grimaldi è un artista. Non so di quale forma d'arte, probabilmente il cubismo, ma è un artista.

Beren ha detto...

Sono davvero basito...