13 maggio 2007

Tutta colpa di Cadorna


Sebbene non ci viva più, sono originario di un Paese in cui un consiglio di mullah pretende di regolare la vita di tutti in base alla propria esclusiva interpretazione del dettato di un testo sacro scritto da nomadi del deserto 4000 anni fa (con aggiunte, correzioni ed errata di 2000 anni fa).

Sono originario di un Paese in cui l'elezione di un politico a quasi qualunque ufficio pubblico dipende quasi esclusivamente dal placet del consiglio dei mullah.

Sono originario di un Paese in cui il suddetto consiglio dei mullah nega il conforto di un funerale religioso a chi ha chiesto di poter morire con dignità, ma non a delinquenti, assassini e terroristi.

Sono originario di un Paese in cui il consiglio dei mullah porta in piazza mezzo milione di persone allo scopo preciso di negare diritti a chi non si conforma al suo dettato ed impedire un'effettiva separazione fra politica e religione.

La cosa che mi rode è che non sono originario nè dell'Iran nè dell'Afghanistan, anzi, che poi mi tocca sentire gli stessi supposti maitre à penser che hanno mandato quella gente in piazza disquisire di quanto siamo più cazzuti di Iran e Afghanistan perchè noi occidentali l'illuminismo l'abbiamo avuto (e chiuso in soffitta perchè non si logorasse, viene da pensare).

La colpa, mi dico, è tutta di Cadorna. Se le truppe piemontesi, quel lontano giorno del 1870, una volta arrivate al Vaticano avessero tirato dritto invece di fermarsi, se avessero fatto prigioniero il Papa e gli avessero intimato di prendere armi, bagagli e (parte del) tesoro pontificio e andare a rovinare la vita di qualche altra nazione, chessò, in Irlanda, dove comunque Papa o non Papa la polizia si scomoda per impedire ad una ragazzina di andare ad abortire in UK e la obbliga a portare a termine la gravidanza di un feto anencefalo, o magari in Spagna, così Zapatero non faceva tanto il figo, secondo me l'Italia avrebbe qualche possibilità di essere, oggi, una democrazia, invece che la risposta dell'Occidente all'Arabia Saudita.

Oh, qualche possibilità, sia chiaro, assolutamente non la certezza: perchè lo so anch'io che eliminato un mullah non hai mica eliminato i Talebani (ragion per cui trovo prematura ed eccessiva l'esultanza per la morte del mullah Dadullah, per esempio); però sarebbe stato sempre un passo avanti.

15 commenti:

Emmanuele ha detto...

sténdin ovesciòn

restodelmondo ha detto...

"noi occidentali l'illuminismo l'abbiamo avuto (e chiuso in soffitta perchè non si logorasse, viene da pensare)."

Sì, ma gli italiani d'Italia insieme all'Illuminismo hanno messo in soffitta la coscienza, ché a loro basta la messa officiata da un monsignore compiacente.

(Un po' di acidità protestante, poi passa. Più o meno.)

Riccardo ha detto...

Sei proprio un anticlericale ottocentesco!
Ce ne fossero rimasti tanti!

Palmiro Pangloss ha detto...

Riccardo: Hai proprio ragione, il nostro Mr. Inminoranza ricorda quei borghesi liberal-conservatori anticlericali che fecero l'Italia. Lo amo per questo.

Eugenio Mastroviti ha detto...

Ho come l'impressione, chissà perchè, di essere appena stato mortalmente offeso e di non poter neanche protestare

Anonimo ha detto...

Hai forse millantato traduzioni anche a Palmiro?

MMAX della Mirandola

Eugenio Mastroviti ha detto...

Miiii cheppalle, mandami il link che non lo trovo più.

E comunque io avevo detto "forse", non avevo promesso un kaiser a nessuno, che si sappia.

Uriel ha detto...

In Spagna non lo avrebbero preso perche' hanno gia' un Re, e la corona si sarebbe opposta. Idem per la francia, che ha un governo centrale con un potere forte. (Spagna e Francia sono stati antichi con governi consolidati e radicati. questo tipo di stati ridimensionano in qualche modo il potere clericale, oppure lo assorbono, vedi il Re di UK).

Forse l' Irlanda, o la Germania, stati relativamente giovani, avrebbero accettato di dare asilo al Papa.

Ma dove c'e' uno stato antico, radicato, con un governo che ha il potere, nessuno vuole un leader religioso che fa dell'ingerenza il suo pane.

Uriel

Palmiro Pangloss ha detto...

Ma perche' offeso? Era inteso come grosso complimento.

Eugenio Mastroviti ha detto...

Non lo so Palmiro, dalle mie parti "borghese liberal-conservatore" viene subito prima di "tua madre va con i marinai"...

By the by, Mr. e Mrs. Restodelmondo, avete mica ricevuto la mia email?

Anonimo ha detto...

Eugenio, ben tornato!
Io dovrei/potrei definirmi un "borghese liberal conservatore".
E sono orfano di una destra ormai inutile.

Peró, temo che il danno sia altro e maggiore:
giustamente hai assimilato il Vaticano ad un consiglio di mullà; guarda caso sia i rappresentanti Islamici che certi rappresentanti dell'Ebraismo hanno appoggiato apertamente il family day.

Temo una futura unione liberticida: Chiesa Cattolica Apostolica Romana + Islamismo + (eventualmente) Ebraismo. La visione è terrificante.

Ciao.
Augusto

P.S. Penso che in tutta Europa i liberali, sia di ds che di sn dovrebbero unirsi per tentare di scongiurare il (grave) pericolo.

Palmiro Pangloss ha detto...

Euge', ti devi arrendere: crescendo si cambia. E poi l'offesa o il complimento stanno nell'intenzione di chi li fa.

Anonimo ha detto...

eugenio? hai posta

MMAX

filomeno ha detto...

Eugenio , altri 30 anni e sarei il simpatico nonnetto un po' fascista ma tanto bbbuono :-p

Eugenio Mastroviti ha detto...

Basta, io chiudo i commenti