09 settembre 2008

Le donne non si toccano


Sto compilando una lista di gente che merita testate in bocca due per volta finchè diventano dispari, composta di tutte le teste di caxxo che hanno ammorbato il mondo con insinuazioni e luoghi comuni di un maschilismo pressochè berlusconiano finchè si parlava di Hillary Clinton, e adesso si strappano le vesti sulla Palin - di cui non si dovrebbe poter dire nulla perchè è donna, anche quando in discussione non sono le sue gonadi ma il fatto che è una demente, una fanatica religiosa e una cretina di un'ignoranza disarmante persino per una reginetta di bellezza americana.

E ci metto alcuni dei miei autori preferiti nella lista, come Christopher Hitchens, e blogger che seguo regolarmente, come il collettivo di Harry's Place (sebbene quest'ultimo, a giudicare dai commenti, stia cominciando a sembrare indistinguibile dalla rubrica delle lettere del Daily Heil).

---

I'm compiling a list of people i'd love to headbutt until they grow a nose on the other side - all those d*ckheads who've been regaling us with the most appallingly chauvinistic drivel against Hillary Clinton and now cry foul because we dare (oh, the nerve, the nerve!) say something against Sarah Palin, who is apparently untouchable on account of her gender, in spite of the fact that criticism is not aimed at her gonads but at the fact that she's a god-bothering nutjob whose cretinous ignorance is amazing even for an American beauty queen.

And in that list, I'm sorry to say, there are a few of my favourite authors, like Christopher Hitchens, and bloggers I follow regularly like the Harry's Place collective (although the latter, at least in the comments, is becoming harder and harder to tell apart from the Daily Heil's letters column).

12 commenti:

Paola ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paola ha detto...

Uff, mi si è mangiato proprio il commento. Ho cancellato il mozzicone e riprovo:

Mi hai praticamente soffiato il post. Quindi, visto che non devo far più la fatica di scriverlo, aggiungo qui le due mie ulteriori considerazioni.

La prima è di comunicazione politica.
Più si dice "nessuno tocchi Palin", più le illazioni crescono. Vedi il comodo round-up di Gawker.
Mi pare che il tormentone sia esploso dopo che Obama per primo si era mostrato molto indignato quando i giornalisti gli chiedevano di commentare la gravidanza della Palin jr (mai visto Obama così incazzato). Da markettara dietrologa mi è sembrata una buona mossa: niente è meglio che creare un taboo per far venire alla gente voglia di infrangerlo. Certo, c'è l'effetto boomerang: così pochi parlano del fatto che la signora ha l'esperienza politica di un collezionatore di coriandoli, e il fatto passa più inosservato.

La seconda considerazione è di carattere più generale: nell'immaginario di una larga fetta di società (sciovinista post-68ina) c'è una totale dicotomia nel simbolo-donna. Da una parte quella alla Palin, che inneggia alla trimurti "dio-figli-famiglia"; siccome abdica a qualsiasi altra rivendicazione, allora si tratta di "donna" da rispettare. Se invece militi nell'area liberal, ti devi scontrare con tutto il disprezzo che quella fetta della società prova in realtà per le donne (apparte quelle "virgolettate" di sopra, che sono solo rappresentazioni funzionali di quello in cui i mentecatti vorrebbero vederle limitate).

filomeno ha detto...

le avete volute le cretinerie femministe? ora frignare poco.

Paola ha detto...

Tranquillo Filome', qui non frigna nessuno.
Pensa che ancora credo nella democrazia, quella che ti permette di appiccicare irrilevanti non sequitur nei commenti ai post altrui.

filomeno ha detto...

ecco, una tipica prassi

1- post in cui si constata che "non possiamo parlare male" di Palin perchè donna


2- commento frignone che andando, come solito di una data forma mentis, subito al nocciolo della questione(perchè non sciorinare anche tutta la Butler?) farfuglia di donna simbolo , scionivismo maschilista e tutti i quaraquaqua vari femministi . I quali in sintesi significano la solita "quanto siamo poverelle noi donne", "soprattutto noi donne che ci interessiamo di politica", "soprattutto le donne che fanno politica dove la faccio io" e fanno diventare desiderabile il "pitbull con il rossetto".


3- mio commento che si lamenta del politicamente corretto di stampo femminista che fa breccia solo a Sinistra( da qui l'agilità delle Destre su Palin e Clinton) per cui a Sinistra si deve evitare di dire ad una donna che non riesce a metter due idee insieme perchè altrimenti sei un maschilista(e forse neanche tanto aderenti alla democrazia),come si deve evitare di dire ad un musulmano integralista che è un troglodita perchè altrimenti sei un razzista od ad un povero , se nullafacente,
che deve alzare il culo dalla sedia e non gli è concesso di rubare solo perchè la "società è kattiva"


4- risposta che mi suggerisce di tranquillizzarmi , denigra il mio commento (che ti sei sentita chiamata in causa quando ha parlato di "cretinerie femministe" ?) e si fa quasi vanti di aderire ANCORA alla democrazia(puoi farne anche a meno per quanto mi riguarda)

cvd :
le avete volute le cretinerie femministe? ed ora frignare poco.



p.s.
io sono tranquillo: mica sono donna che devo preoccuparmi della cancellazione della 188, della revisione della 194 o dell'introduzione del reato di prostituzione(in strada) e di mandare a memoria le solite litanie che erano superate anche quando erano state appena pensate(anche se parlare di "pensiero" è un azzardo)

Eugenio Mastroviti ha detto...

Mi sa che oggi sono un po' tardo - non è sorprendente, mi aspettavo che il mondo finisse stamattina e invece mi son dovuto alzare e andare al lavoro, è il tipo di cosa che ti lascia scazzato per tutto il giorno.

Comunque.

Non ho capito bene il motivo della diatriba e dello scazzo. Il mio problema non è, Filomeno, col principio in sè che non si può criticare una donna, cosa che mi sembra una cazzata e fra l'altro piuttosto lontana dal pensiero femminista. Il mio problema è l'ipocrisia di certa gente, a destra come e soprattutto a sinistra (o almeno nel campo che ci piace definire genericamente "progressista") che soprattutto nei Paesi di lingua anglosassone, dopo aver dato addosso alla Clinton in tutti i modi possibili anche riprendendo temi decisamente tutt'altro che progressisti (tipo, accusare la Clinton di essere ambiziosa: peccato mortale, a quanto pare, per una donna, mica come i candidati maschi alla presidenza, che di ambizione non ne hanno), e adesso per qualche motivo trovano che la Palin è intoccabile in quanto donna; che, ancora, è tutt'altro che un'idea femminista.

In poche parole, sinceramente non ho ben capito dove vuoi andare a parare, e ho il sospetto che tu stia mirando ad un bersaglio che non c'è.

filomeno ha detto...

eugè,

anche i gulag erano un'idea tutt'altro che marxista e sappiamo dove sono stati. Vediamo di non confondere la prassi e la teoria; te stai criticando un comportamento della Sinistra e ti ho spiegato, a mio parere, da cosa nasce quel comportamento e come la Destra riesca ad usare il perbenismo a proprio vantaggio.


se fosse rilevante aprirei davvero con piacere una discussione sugli ultimi miti della Sinistra italiana(per fortuna ambientalismo e terzomondismo sono stati già smontati) ma visto che non lo è... non sprechiamo energie.

cmq... ho capito che sei rimasto scottato dalla sconfitta della Clinton
ma rassegnati: quella lì era impresentabile.

Se si vuole votare un repubblicano serio si vota McCain,

se si vuole sperare in un cambiamento da nuova frontiera
meglio un fuffarolo come Obama , almeno non si sa quel che farà invece della Clintom si sa benissimo(corruzione e guerre imperialiste).

in ogni caso la Clinton è esclusa come migliore scelta presidenziale.

Paola ha detto...

Filome', stai pisciando fuori dal vaso -- e questo sarebbe nulla...
Il fatto grave è che stai pisciando controvento. E senza accorgertene.

Hai collezionato il record mensile di fallacies riuscendo a ciccare completamente il senso del post e del mio commento. Te lo ripeto a lettere maiuscole, vediamo se capisci:

PERCHE' FARE A PEZZI LA CLINTON ERA LECITO, MENTRE INVECE ORA SI INVOCA LA SACRALITA' DELLA DONNA CON LA PALIN?

Pensi che la spiegazione del perchè "Clinton sì e Palin no" che ho dato io sia idiota? Bene, liberissimo. CONFUTALA ALLORA.

Ma che cazzo c'entrano le cretinerie femministe, il "frignapoco", il politically correct(??), le donne che fanno politica dove la faccio io (???), i musulmani integralisti (????) e la società kattiva (?????)?

(oggi mi sento in vena, ti do un altro indizio: la domanda finale è retorica, non devi rispondere)

restodelmondo ha detto...

Hitchens difende la Palin? Ha istinti masochistici? Oppure è un omonimo dell'ateo militante che ho in mente io?

filomeno ha detto...

de coccio eh?!

perchè era lecito(??!! chi lo ha detto?)massacrare la Clinton invece la Palin è sacra?


è possibile(POSSIBILE)
perchè le Destre moderne se ne fottono delle donne e di qualunque gruppo debole anzi vanno a nozze quando si trovano qualche rappresentante degli "emarginati" come avversario perchè possono ripescare nel pregiudizio che è nel loro elettorato.

le Sinistre al contrario vanno in difficoltà a criticare i gruppi storicamente emarginati.

quando a Destra si candida qualcuno appartenente(o presunto) ad un gruppo le Destre incalzano il politicamente corretto di Sinsitra mettendola in difficoltà(se un Obama si fosse candidato a Destra, al primo di Sinistra che gli rinfacciava le presunte frequentazioni musulmane lo avrebbero lapidato)

se te da Sinistra critichi un povero,un musulmano, una donna schierato con la Destra,
l'informazione ed il militante di Destra ti rinfaccia che sei razzista e via dicendo.

perchè allora a Sinistra si criticava la Clinton?

perchè il militante medio di Sinistra ha acquisito una cultura politica di Sinistra priva di pregiudizio(ehm..) ma ha anche una cultura "da strada" che ha quel pregiudizio.

Quando si ritrova in un'atmosfera che permette il libero sfogo della cultura che più infanga l'avversario(il pettegolezzo ed il pregiudizio da strada) allora si lascia andare .


se non si è afferrato neanche questa volta , ti faccio qualche disegnino.

poi ci si lamenta che i fasci facciano le battute sulle donne e sugli inglesi ! :-p

ciao


p.s.
è più di un decennio che qualcuno(un'ipocrita cojone rifondarolo) non mi dice che piscio contro vento... mi fa sentire più giovane . grazie

Uriel ha detto...

PERCHE' FARE A PEZZI LA CLINTON ERA LECITO, MENTRE INVECE ORA SI INVOCA LA SACRALITA' DELLA DONNA CON LA PALIN?
-----

Fuoco amico.

Uriel

Grendel ha detto...

Eugenio: quando ti stanchi o ti viene mal di testa ti dò volentieri il cambio...

Filomeno: mi dispiace ma la destra *moderna* è un'altra cosa.
Quella che tu critichi è la destra religiosa, vera e propria palla al piede della precedente...