13 marzo 2008

Curva nord, curva sud


Se potessi parlare 10 minuti con il direttore di Repubblica (o del Corriere, della Stampa o praticamente di qualunque altro giornale italiano)...

InMinoranza: Stai seguendo la campagna elettorale americana?

Direttore: Ma certo! O-ba-ma! O-ba-ma! O-ba-ma!

InMinoranza: Ah, sostieni Obama?

Direttore: Ma certo! Tutti sostengono Obama! E' il migliore! Obama! Obama! Facci sognare!

IM: Sarà... però non sono convinto. Voglio dire, il piano di sanità nazionale di Obama si basa sempre sull'adesione facoltativa a uno di diversi provider a pagamento, lascia scoperti 20 dei 45 milioni di cittadini che al momento non hanno copertura assicurativa. Il piano della Clinton copre tutti i 45 milioni di persone perchè si basa sul concetto di single provider, non ha bisogno di un'azione deliberata da parte del cittadino ed è sostenuta dalla fiscalità invece che da un pagamento volontario - molto simile ai servizi sanitari nazionali europei, anche se con l'intervento di un soggetto (o di un consorzio di soggetti) privato.

D: Ma questi sono dettagli! O-ba-ma! O-ba-ma!

IM: Sì, però, scusa, il NAFTA? È vero che Bill Clinton l'ha firmato, ma Hillary ha detto chiaro che bisogna correggerlo, ed è l'unica ad aver ricordato che i correttivi possono essere sostenuti dalle tasse di chi grazie al NAFTA ci ha guadagnato - e che cancellarlo completamente porterebbe all'esplosione della disoccupazione ad esempio in Texas (e danneggerebbe non poco il Canada, e ora come ora gli USA hanno bisogno di tutti gli amici possibili). Obama ora dice una cosa, ora un'altra, prima dice che bisogna cancellarlo, poi in Texas si rimangia tutto, poi ci ritorna su, poi manda quell'email al ministro canadese in cui sostanzialmente dice che quelle sono "solo" promesse elettorali e non vanno prese troppo sul serio...

D: Vabbe', la politica si fa così, sei troppo bacchettone, non capisci certe realtà! O-ba-ma! O-ba-ma! E poi l'Iraq? Barak ha votato contro! O-ba-ma! O-ba-ma! Fuori dall'Iraq!

IM: Ecco, proprio lì ti volevo. Hai letto l'intervista del Times a Samantha Power, la donna che doveva diventare Segretario di Stato di Obama? Quella dove diceva che la "promessa" di lasciare l'Iraq entro un anno era solo lo scenario del caso migliore e "ovviamente" le cose potevano cambiare in ogni momento, non c'era un piano ben definito? Quella che subito dopo è stata dimissionata, ufficialmente perchè ha detto una cattiveria su Hillary?

D: O-ba-ma! O-ba-ma! Obama è pacifista! La Clinton è guerrafondaia!

IM: Ma come fai a dire queste cose? Un pacifista che porta nel suo staff falchi della Guerra Fredda come Brzezinsky?

D: Lalalalalalala! Non ti sento! O-ba-ma! O-ba-ma!

IM: Scusa, smetti di gridare un attimo, vogliamo parlare almeno dei mercenari? La Clinton ha già sul tavolo una proposta di legge per impedire che il governo USA usi massicciamente mercenari come ha fatto e sta facendo in Iraq. Quando hanno chiesto a Obama la sua posizione sui contractor ha risposto che continueranno ad avere "un ruolo chiave" nelle operazioni oltremare.

D: O-ba-mà! O-ba-mà! Faccela vede'! Faccela tocca'!

IM: Ma scusa, e la posizione sulla diatriba scienza/religione? La Clinton è l'unica candidata che abbia detto chiaramente che la ricerca scientifica e l'insegnamento della scienza hanno un ruolo chiave nel futuro dell'America, e fra l'altro è l'unica che si sia espressa chiaramente a favore dell'insegnamento dell'evoluzione nelle scuole; nel tentativo di corteggiare il voto nero, Obama sta facendo la questua da tutti i grossi predicatori neri del Sud - molti dei quali si sono spostati visibilmente a destra negli ultimi 10 anni.

D: Hahahaha che figura di merda la Clinton, col sostenitore che va a puttane!

IM: Ma ti rendi conto di quello che dici? Hai un governatore ultra-progressista, fra l'altro uno dei pochissimi, forse l'unico, che ha le palle di partecipare all'Abortion Day, che viene incastrato da un'operazione dell'FBI che puzza di macchinazione politica lontano un chilometro, e voialtri vi ci buttate addosso come neanche Sean Hannity di Fox News solo perchè sosteneva Hillary? Lo dipingete come una specie di mostro, fate una campagna contro di lui, tutte le menate sulla moglie, articoli di un moralismo vomitevole, solo perchè alle primarie
sosteneva la senatrice del suo Stato?

D: O-ba-ma! O-ba-ma! Gli studenti votano per lui! O-ba-ma! O-ba-ma! Non è compromesso col grande capitale! O-ba-ma! O-ba-ma!

IM: Non è compromesso? Ma mi prendi per il culo? In Texas, e non solo, ha speso il doppio di Hillary in pubblicità elettorale - da dove credi che vengano quei soldi?

D: O-ba-ma! O-ba-ma!

IM: No, guarda, non mi hai convinto. Capisco che i progressisti europei abbiano quest'antipatia radicata per Bill Clinton che si trasmette sulla moglie, e che l'immagine di una donna forte e ambiziosa sia allarmante per un uomo, ma qui si esagera.

D: O-ba-ma! O-ba-ma! Ma che sei laziale? O-ba-ma! Chi non vota Obama è laziale! Hahahahahahaha!

10 commenti:

nullo ha detto...

sei stato troppo generoso sulle ragioni per cui i media italiani sostengono Obama (nel senso che non hai fatto menzione di WV)

per il resto il post è molto bello; e centra un punto cruciale (anche se molto meno importante in america che qui in Europe): Obama è riuscito a farsi percepire come alla sinistra di Hillary mentre è, abbastanza chiaramente, alla sua destra

Uriel ha detto...

Anche io spero in Hillary. Ma per altri motivi.

http://www.wolfstep.cc/index.php?subaction=showfull&id=1205372932&archive=&start_from=&ucat=8&

Uriel

Eugenio Mastroviti ha detto...

Nullo: sono stato buono anche perchè non ho citato l'altra grossa bufala sulla "maggioranza del voto popolare", che Barack ha fatto suo cavallo di battaglia e che molta stampa europea ripete pedissequamente, come se Florida e Michigan non esistessero.

Paola ha detto...

Aspe', però: Florida e Michigan non erano voti validi, e chiaro che la Clinton li ha vinti visto che correva solo lei...
Per me quelle primarie andrebbero rifatte, e basta.

Detto ciò, per me la Clinton ha un'unica (enorme) colpa originale: quella di avere un ex-marito presidente. Sarebbe il sesto mandato presidenziale in mano a un esponente di un clan familiare. Oh, sarà solo una questione formale, ma ammè m'inquieta assaie.

Eugenio Mastroviti ha detto...

Mah, che io ricordi in Florida nessuno dei due ha fatto campagna (Hillary ha fatto un'apparizione l'ultimo giorno) ma i nomi sulle schede c'erano tutti e due. Forse sbaglio.

Sull'essere espressione di questo o quel clan familiare - sono almeno in parte d'accordo, però finora abbiamo avuto i Roosevelt (eccellenti), i Bush (atroci) e i Clinton (la prima metà non era male). Direi che il pendolo oscilla dal lato buono...

filomeno ha detto...

per progressisti europei che odiano Bill Clinton intendi anche i ds ed i rifondaioli? mmm... non mi risulta.

Paola ha detto...

Eugenio: sinceramente non ricordo, e può darsi benissimo che mi sbagli, però una cosa è certa. Tutti i candidati erano d'accordo nel non ritenere validi i voti, perché in Florida e Michigan le primare non potevano essere fatte in gennaio secondo le regole del congresso democratico, e i democratici locali le hanno volute sfidare per una questione di faide interne loro. La cosa che ha fatto alzare più di un sopracciglio (nonché incazzare parecchi) è stata che prima la Clinton ha acconsentito a non far conteggiare i delegati, per poi rimangiarsi tutto con mossa mastelliana quando Obama ha cominciato a superarla (era anti-democratico che la volontà popolare della Florida e del Michigan fosse negletta, e yadda yadda).

Siccome nella sostanza ha ragione, quelle primarie andrebbero rifatte. Però non può appellarsi alle primarie di gennaio, perché come le rinfacciano negli Usa "non è che fai le regole, e poi le cambi quando stai perdendo".

Sulle dinast--ops, clan, sono epidermicamente e visceralmente contraria... non credo ci sia statistica (peraltro vera) che possa farmi cambiare idea :)

Eugenio Mastroviti ha detto...

Paola: d'accordo in pieno. Naturalmente questa cosa delle regole vale anche per il voto libero dei superdelegati :)

Paola ha detto...

Eugenio: claro! (ahem, touché) :)

astrosio ha detto...

fantastico. complimentissimi.