29 marzo 2008

Il link del weekend


Tutti su Leucophaea per il rap dell'evoluzione, con un improbabile Richard Dawkins

11 commenti:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Eugenio Mastroviti ha detto...

Mastroia' (o come ti chiami in questo momento)

1) ripigliati, questo non era neanche divertente

2) smettila di zompare di post in post. Su, fai il bravo e rispetta le regole. Lo so che per i simpatizzanti dei mafiosi il concetto è ostico, ma fai uno sforzo.

Anonimo ha detto...

FEDERICO MASTROIANNI ha scritto:

Sapevo che presto, prestissimo, sarebbe arrivata a mannaia della censura.
Il Mastroviti, tempo fa, ironizzava con RestodelMondo perche' dopo settimane di "divertimento" aveva bloccato gli scambi blogosferici con un trollone con il quale mi si confonde.

Diceva, il Mastroviti:
"E tu, RestodelMondo, hai fra le mani un troll cosi e te lo lo lasci scappare????"

Qualche giorno fa, RestodelMondo scriveva al Matroviti:
"Hai visto? Tu che ti lamentavi di non avere un trollone tutto per te, adesso ce l'hai anche tu... Non sei contento?"

La verita' e' che il trollone che piace al Mastroviti e' il trollone che non gli fa fare "figuredimmerda" a casa sua, proiettando alle stelle l'indice di ascolto e creando un minimo di contradditorio.
A cosa servirebbero i blogs, altrimenti?

Durante gli anni del CENTRO-SINISTRA, quando eravamo nella direzione giusta e la Mafia, prima che arrivasse il Berlusca, era stata debellata, i CENSORI parlavano di "comune senso del pudore".
Oggi, nel Terzo Mllennio, in piena era blogo-globalizzante, un certo Eugenio Mastroviti introduce il concetto di "comune senso del divertimento".
Il che vuol dire che, come le MAMMELLE di Sofia Loren una volta offendevano il comune senso del pudore di Andreotti, Fanfani, Moro e...Rumor, oggi le ironie del Mastroianni offendono il comune senso del diverimento del Mastroviti, la sua gentile Signora (Mrs) e i blogosferici leccaculo che gli fanno da corte.

PERCHE' NON LASCI AL PUBBLICO GIUDICARE COSA SIA DIVERTENTE E COSA NO?

La fraseologia sessantottesca, sepolta in naftalina, torna intanto prepotentemente di moda e il Mastroviti guida il corteo urlando che tutti son fascisti, mafiosi e becero razzisti.

Ripostero' la mia replica al commento di ANNARELLA nel "post giusto", pero' ho la sensazione che tu, caro Mastroviti, stai cercando scuse per non fare contadditorio con un "salumiere fascista di Soho" e per non coprirti di altro ridicolo agli occhi degli aficionados peronisti che ti fanno da pubblico osannante.
FEDERICO MASTROIANNI

Eugenio Mastroviti ha detto...

Ripostero' la mia replica al commento di ANNARELLA nel "post giusto"

Son soddisfazioni. Prego notare, spettabile pubblico: senza neanche picchiarlo con una copia della Padania (con rispetto parlando)

Anonimo ha detto...

FEDERICO MASTROIANNI HA SCRITTO;

"Son soddisfazioni..."

Vedi, caro Mastroviti, quando vedo i tuoi posts con "commenti zero" mi fai un po' pena.
So che ami il contatto con il pubblico e quando vedo che nessuno si caga di commentare i posts che sforni a getto continuo per allontanarti il piu' presto possibile dall' "infamous" post del 27 Marzo scorso, mi viene voglia di riempirli con qualcosa di intelligente.
Tu, che di fronte all'intelligente ironia scappi in modo intellettualmente un po' "vergognevole", decidi invece di censurarmi.

Fai un gesto di coraggio intellettuale:
Ripostalo tu il post che mi hai censurato sull'ANNARELLA e lascia che sia l'Annarella a rispondere.
Dopotutto, nella sostanza, si ironizzava sul fascismo e sul razzismo di connotazione "rossa", quello che scappa spesso fuori, senza che ve ne accorgiate, anche a te e alla Annarella-tutta-Panna-e-Mozzarella.

E vediamo cosa dice il pubblico in ascolto.

Eugenio Mastroviti ha detto...

"infamous" post del 27 Marzo scorso

Anche questo, suppongo, un banale lapsus.

Anonimo ha detto...

FEDERICO MASTRoIANNI HA SCRITTO:

INFAMOUS:
deserving of (or causing an) evil reputation.
—Synonyms
1
disreputable, ill-famed, notorious.
2.
disgraceful:(disonorevole/vergognoso/ignobile/
obbrobbrioso)
scandalous: (diffamatorio/denigratorio) nefarious: (atroce/efferato/nefando)
odious:
(odioso/disgustoso/ripugnante/abominevole)
wicked:
(malvagio/perdido/perverso)
shocking:
(scandaloso/oltraggioso/infamante)
vile:
(ripugnante/basso/abbietto/vile/meschino)
heinous:
(nefando/scellerato)
villainous:
(canagliesco/furfantesco)
—Antonyms
1. reputable.
2. praiseworthy, admirable.

Il post cui mi riferisco, per i blogospettatori che si fossero messi in ascolto in questo momento, e' il seguente:

"....ogni volta che voti Tory, lasci che una donna venga ammazzata di botte..."

Io l'ho trovato disonorevole, vergognoso, ignobile, obbrobbrioso, diffamatorio, denigratorio, atroce, efferato, nefando, odioso, disgustoso, ripugnante, abominevole, malvagio, perfido, perverso, scandaloso, oltraggioso, infamante, abbietto, basso, ripugnante, vile, meschino, nefando, scellerato e canagliesco.

Per il Mastroviti e' invece democraticissima e civilissima propaganda elettorale.

Quello che sorprende, a questo punto, non e' tanto l'"infamous post", ma la spocchiosa e maleodorante arroganza del Mastroviti stesso.
P.S.
Potresti ripostarlo tu il post che mi hai censurato sull'ANNARELLA e le perplessita' di carattere razzistico che si lascia disinvoltamente sfuggire?
O le vuoi risparmiare la figuradimmerda?
Grazie.

Eugenio Mastroviti ha detto...

Il lapsus non era, ovviamente, sull'infamous (a proposito: certo che da quando ti hanno spiegato che le parole sono in ordine alfabetico, il vocabolario lo consulti con niente, eh?) ma sulla data. Suppongo ti trovassi in un posto dove non potevi levarti le scarpe ed avessi problemi con i numeri maggiori di 10...

E ricorda: chi vota il centrodestra fa piangere Gesù.

Uriel ha detto...

La cosa buffa di Annarella e' che come PM ha abbastanza palle da affettare un tirannosaurus rex. Ah, si', ma cosa ne sa lui di cosa sia un PM. Fa il salumiere.

Uriel

Annarella ha detto...

@Uriel: tnx

@Eugenio: Il tuo troll salumiere da compagnia ritiene che sia razzista con i salumieri o con i troll ? In tutto quello sproloquio, e' difficile capire

Eugenio Mastroviti ha detto...

@annarella: mah, è complicato stargli dietro, la coerenza non è fra i suoi difetti, ma credo che ti accusi di essere razzista contro i salumieri