01 aprile 2008

Vive la Différence!


Un qualsiasi quotidiano europeo, un giorno qualsiasi dell'ultimo paio d'anni:

Marines sterminano intera famiglia

Nel corso del sesto giorno di combattimenti contro la Milizia Patriottica di Alì Lo Scannakaffir, i Marines hanno sterminato una famiglia composta di padre,madre e due neonati di 19 e 21 anni quando hanno bombardato il loro appartamento, situato nel palazzo in cui circa 150 attivisti della Milizia Patriottica si erano asserragliati aprendo il fuoco sui passanti.

Due Marines uccisi dalla resistenza

In un nuovo attacco della resistenza irachena, questa mattina un'autobomba è esplosa al passaggio di una pattuglia americana, uccidendo due soldati e ferendone tre. La bomba è esplosa mentre i Marines attraversavano un mercato affollato causando la morte di 75 civili. Il comando americano si è rifiutato di presentare le proprie scuse ai parenti delle vittime.



NB1: ero contro la guerra in Iraq, penso tuttora che da quelle parti si stia facendo un errore dietro l'altro e un pozzo di gente dovrebbe essere in catene e sotto processo per crimini di guerra; è solo che pure l'altra parte fa abbastanza cagare

NB2: lo so, il Giornale, il Daily Mail e compagnia bella titolano in maniera speculare. Prego rileggere l'intestazione: parlo di quotidiani, non di carta da cesso

NB3: non è che se si parla di Gaza e/o di pizzerie a Tel Aviv le cose cambiano, eh

23 commenti:

Anonimo ha detto...

FEDERICO MASTROIANNI ha scritto:

Dodici ore dopo la sua impostazione, nessuno si e' ancora degnato di commentare la solita retorica scemenzuola sulle atrocita' della guerriglia fratricida irakena scritta dal nostro corrispondente estero Eugenio Mastroviti.
Cercheremo noi di ravvivare questo blog sordo e grigio come le Aule di mussoliniana memoria.

E Bravo il Mastroviti!
La vignetta sul leghista di Soho e' bellissima.
Il fatto che abbia suscitata la gioiosa ilarita' delle 3 persone che, in segno di solidarieta’, si sono degnate di lasciare un commento, lo dimostra.
Immagino che in questo momento il Mastroviti sia subissato di prenotazioni per il prossimo show.

A s-proposito:
I neonati di 19 e 21 anni avevano il mitra in mano quando sono stati uccisi?

Torniamo al suo post.
Ha ragione, il Mastroviti:
Gente che dovrebbe essere sotto processo per crimini di guerra al mondo ce n'e' davvero tanta. E gente che dovrebbe essere sotto processo per crimini di pace ce n'e altrettanta. Ma il Mastroviti gioca a fare l’anti-qualcosa e oggi se non sei “anti” come nel '68 sei fuori moda. E al Mastroviti piacciono le cose di moda.

Il mondo e' un posto pieno di merda e a nulla serve il prezzemolo che URIEL sparge qua e la' per coprirne il fetore.

[Anche perche' URIEL, che non riesce a farsi i cazzi suoi e continua a rompere le balle, (ma non ha una vita, il poverello?) ha un pessimo senso dell'igiene personale e dopo aver fatto la cacca non si lava mai le mani e io mi fido poco di chi tocca il prezzemolo con le mani sporche di cacca perche’ puo’ passarmi la sifilide che lo tormenta da quando frequenta, di notte, i travestiti del Colosseo]. Chiusa la parentesi.

La “generosa dose di compatimento e derisione” che mi sono sciroppato grazie alle affilatissime penne di quel manipolo di fascistelli di sinistra che fa da patetico “support” al povero Mastroviti che non riesce ad uscire dal corner dove l’ha cacciato il piu’ “infamous” slogan elettorale del Terzo Millennio, mi sta andando di traverso. E’ davvero orribile essere derisi e compatiti!
Ecco, comunque, per chi si fosse messo in ascolto solo in questo momento, l’intero passaggio del Mastroviti copiato e incollato :

““….fra due mesi qui [a Londra] si vota, e a quanto pare il buffone ossigenato che i Tory hanno candidato a sindaco è in vantaggio nei sondaggi.
FINORA sulla propaganda anti-Tory HO SCHERZATO, [dichiara il Mastroviti] ma stavolta è vero:
OGNI VOLTA CHE VOTI TORY, LASCI CHE UNA DONNA VENGA AMMAZZATA DI BOTTE….””

Piu’ “fascista, leghista e stalinista” di cosi, si muore, ma il Mastroviti ci ha abituato a questo e ad altro.
Per rimediare alla figuracciadimmerda si e’ coraggiosamente nascosto dietro la scusa che non bisogna prenderlo alla lettera.
E per confondere ed annacquare gli effetti del suo fascistissimo sproloquio si aggrappa disperatamente al fatto che simili, innocenti e sceme battutine le avrebbe gia’ fatte in passato:
Eccole:
“…Chi vota il centrodestra fa piangere Gesù…”
"…Ogni volta che voti Tory, Dio uccide un gattino…"

Sorvoliamo, per carita’ di patria, sul suo travolgente e irrestibile senso dell’umorismo (!?) e mettiamo invece l’accento su quanto il Mastroviti avrebbe scritto in seguito per neutralizzare, con arroganza leninista, l’oggettivita’ del mio giustificatissimo disgusto.
Rincarando la dose e scavandosi per sempre una fossa dalla quale non uscira’ piu’ fino a quando terra’ aperto il blog, a me che gli avevo sottolineato l’imbecillita’ di quell’affermazione ha continuato cretinamente ad urlare che l’Inghilterra e’ zeppa di giornali di estrema destra razzista e squadrista, che il Daily Mail dovrebbe chiamarsi il Daily Heil, e l’Evening Standard dovrebbe chiamarsi Nazi-Standard perche’ il proprietario e’ un nazista dichiarato. (?) E naturalmente che l’elettorato di centro destra britannico altro non e’ che un’associazione di beceri razzisti.
E siccome il Mastroviti e’ un burlone che ama sparare mammuttiane scemenze noi dovremmo stare zitti e lasciarlo affogare nella merda di cui ama coprirsi.
E invece no: noi gli tendiamo una mano, gli offriamo perfino la possibilita’ di scusarsi e lui, rivelando sconcertanti arroganza e fragilita’ intellettuale, persevera diabolico nella sua catastrofica figuracciadimmerda.
Oggi, per esempio, nello stile sessantottesco che lo caratterizza da quando era neonato, spara fuori che Daily Mail e Giornale non sono quotidiani, ma carta da cesso.
Carta da cesso cosi disinformata e faziosa che oggi pero’ si e’ presa una colossale rivincita sui leggendari LaRepubblica/Guardian: i quotidiani della sinistra social-progressista/internazionalista/terzomondista/laburista/ volemmose/tutti/bbene/semmo/tutti/fratelli e dentro/tutti/che/cc’e’/pposto.
Dal Parlamento Britannico esce un rapporto che polverizza, ridicolizzandola, tutta la politica migratoria di sinistra degli ultimi 10 anni socialisti di governo. Un rapporto che nelle sue conclusioni si allinea sulle posizioni da sempre sostenute dalla stampa di destra: pragmatica, realistica ed oggettiva.
In pratica, tutto quello che il Daily Heil, il Nazi-Standard, il Giornale e, perche’ no, la Padania, sostengono da un quindicennio, oggi si e’ rivelato, dopo otto mesi di lavoro ad altissimo livello, nella sostanza, vero e, data la fonte di provenienza, rispettabilissimo.
Insomma, mettiamola cosi: Dopo 15 anni di sinistro-scemenze si e’ finalmente arrivati alla logica conclusione che:
un’immigrazione che non sia controllatissima e regolatissima e selezionatissima e bilanciatissima tra chi entra e chi esce dal Paese e che non favorisca anche l’occupazione indigena e’ un’immigrazione del cazzo, pericolosa, destabilizzante, costosissima in termini di servizi sociali con nullo o poco vantaggio economico per il Paese.
Lo dice una commissione mista di esperti (Lab/Cons) del Parlamento Britannico.
Vuoi vedere che Calderoli aveva ragione?

Prima erano Comunisti; poi sono diventati Post-Comunisti; e poi Mortadelliani; poi Veltrusconiani e, fra un po’, Berluscheroli…
E i piu’ sciocchini giocano ancora con i colori dell’Arcobaleno.
E il mondo cammina e di loro nulla: svaniti come il profumo delle loro scorregge in una fabbrica di ventilatori.
Federico Mastroianni.

Eugenio Mastroviti ha detto...

Teribbbbbile, "Federico", m'hai proprio sgamato: io pensavo che veramente ad ogni scheda elettorale infilata nell'urna con la crocetta sul simbolo dei Tories corrispondesse una ed una sola donna ammazzata di botte, per un totale di non so quanti milioni di donne ammazzate ad ogni elezione; bravo te che m'hai scoperto! A te Sherlock Holmes ti fa una pippa a mano libera, davvero.

Noto, peraltro con poca sorpresa, che insisti con la stronzata dei 15 anni ("dopo 15 anni di sinistro-scemenze"). Ma davvero non sai contare, o pensi veramente che Major fosse di sinistra? Entrambe le ipotesi, come ho detto, sono plausibili, trattandosi di te, ma sono curioso.

Fra l'altro, noto anche che continui con la bufala, riportata peraltro dai pochi giornali che il tuo livello intellettuale ti permette di leggere con qualche speranza di comprensione, della terribile e destabilizzante ondata di immigrazione e conseguente criminalità. Caro il mio calderolo-wannabe, il tasso di omicidi rimane quello: 1.67 per 100.000 abitanti, fra l'altro in calo dal dato di 2.4/100.000 del 2004. E tu rimani un poveretto che continua a sparare cazzate con la sprezzante sicurezza di un daltonico che passa col rosso (cit.)

Che poi, devo dire, se pensassi per un solo istante che sei una persona normale, ti accuserei di essere in malafede, di falsare il senso di quello che scrivo, di creare un uomo di paglia ad ogni commento; ma il fatto è, di una cosa mi hai convinto: che sei molto meno intelligente di quel che vuoi sembrare, e che le poche cazzate che scrivi intenzionalmente servono solo a cercare di coprire le tantissime cazzate che scrivi perchè veramente non capisci una sega di quel che leggi. Tipo, son convinto che l'idiozia sull'Iraq che hai sparato a inizio commento non derivi dal fatto che fai finta di non capire di cosa parlo e di credere che io stia dicendo chissà cosa sulla guerra in Iraq, in modo da potermi accusare di voler pontificare su una situazione intricata che non capisco: tu veramente non capisci un cazzo di quel che leggi (se pure leggi: sei leghista, al massimo riconosci una parola su cinque) e spari cazzate in base a questa o quella parola chiave che casualmente riesci a riconoscere.

Probabilmente dovrei cominciare a cancellare i tuoi commenti, se non altro per proteggerti da te stesso; ma superato un certo limite, alla pietà subentra il disprezzo, e poi la tua carica contro il mulino a vento del complotto planetario frociomassoncomunista è ancora più esilarante, nel suo piccolissimo, dell'incidente ferroviario al rallentatore della querelle (scusa se rido) Carlucci-Glashow-Maiani

Anonimo ha detto...

FEDERICO MASTROIANNI ha scritto;

TI STAI INNERVOSENDO?
TI SENTO UN PO' AGITATO.
CHE SUCCEDE?

E COS'E' QUESTO COMPLESSO DI SUPERIORITA' CHE AFFIORA DI CONTINUO?
HAI CONSIDERATO L'URGENZA DI UN CONSULTO PSICANALITICO?

NON SONO PIU' IL "SIMPATICO" LEGHISTA DI SOHO?

Federico Mastroianni.

Eugenio Mastroviti ha detto...

Gesù, gesù.

Ci mancava giusto la paresi al Capslock

Anonimo ha detto...

FEDERICO MASTROIANNI ha scritto:

"Gesu', Gesu'"

SCHERZA COI FANTI E LASCIA STARE I SANTI.
Vuoi bruciare in eterno tra le fiamme dell'Inferno?

Ma il post sull'ANNARELLA, me lo riposti o no?

Uriel ha detto...

Anche perche' URIEL, che non riesce a farsi i cazzi suoi e continua a rompere le balle, (ma non ha una vita, il poverello?)
-----

Al quinto piano, grazie.

Uriel

P.S: ma davvero ti piace fare il lift boy? Non era meglio affettare salumi pseudoitaliani a Soho?

Claudio ha detto...

@Eugenio ed Uriel: ricopiatura ossessiva dei post, caps lock isterico, ossessioni scatologiche e quella vagamente inquietante ossessione persecutoria per Annarella, completa di simil filastrocche.
Lift boy o prototipo originale per Shining? Del resto, Stephen King e' stato proprio qui a Crouch End, magari gli scappo' una visita pure a Soho

restodelmondo ha detto...

Mayfair, Claudio, Mayfair.

Non si mescola con la plebe, perdipiù quella di gender non-etero che gli dà gli incubi. Lui è stato creato baronetto - dalla Regina Vittoria, immagino, dopo è stata tutta una decadenza continua.

@Eugenio: da chi è la citazione?

Anonimo ha detto...

FEDEREICO MASTROIANNI ha scritto:
Gradirei un acido commentino al post n.4 del 31 Marzo scorso.
La vostra opinione mi interessa e mi ispira.

Avevo ragione, allora! RestodelMondo senza trollone si sente sola e trascurata!

Tutti che parlano del "simpatico" trollone baronetto/salumiere/liftboy/leghista/razzista/fascista e naturalmente OMOFOBO che sta portando un po' di luce nella nebbiosa blogosfera del conformismo di sinistra.
Vi informo che mi diverte questo blogosferico scambio con intellettuali del vostro spessore. (Sembrate un branco di lupi assetati di sangue)

Io ho l'impressione, ma posso sbagliarmi, che le ombre di McCain, Sarkozy, Berlusconi e...Calderoli che si profilano minacciose all'orizzonte vi stiano rendendo piuttosto nervosi.

URIEL/PREZZEMOLO (paresi al Caps Lock. Sorry!) aveva detto nel post del 31 Marzo scorso che si era stufato.
Ha fatto come la grande Mina: "Non gioco piu'...me ne vado...".
A lui e' sempre piaciuto duellare coi troll,(e prendere bastonate sulle corna). Ieri,finalmente, tra gli applusi dei blogo-spettatori, dichiara di averne le palle piene e annuncia il sospiratissimo ritiro.
Invece no! 24 ore dopo gli torna la voglia del duello: Evidentemente conduce una vita cosi intensa che perfino un fugace contatto con un salumiere/lift boy riesce a dare significato alla sua giornata.

Perche' mai un branchetto di intellettuali della sinistra progressista/democratica/pluralista/terzomondista/internazionalista/ pacifista/filocastrista del modello "abbacchio alla romana" continui il dialogo con il salumiere fascista e' un vero mistero.

Caro Claudio,
grazie per il tuo intelligente intervento.
Tu sei piu' raffinato del Mastroviti. Mica per niente vivi a Crouch End dove mezza Londra va a puttane la sera.
Contrariamente allo stile sessantottesco del carissimo Eugenio, infatti, che ricorre al solito frasario puzzolente del fascista/razzista/frustrato/represso/regresso,nazista/scudisciate-nel-culo, tu elevi un pochino il livello della conversazione ricorrendo alle piu' scientifiche "ossessioni con caratterizzazione isterico/scatologico/persecutoria".
Bel passo avanti dalle storielle del Daily Heil e del Nazi-Standard cui ricorre il povero Mastroviti!
Ma cosa ci fa uno intelligente come te in questo branchetto di lupi rabbiosi?
Tranquillizati, comunque.
Io sto bene; l'unico problema e' che voto per il partito conservatore in UK, e per il PdL in Italia.
Quindi, agli occhi degli imbecilli, sono un lurido/becero/nazi/fascista/omofobocon ossessioni razzistiche e antiimmigratorie.
A piu' tardi.
(Se non arriva la censura dell'Inquisizione di Sinistra)

P.S. Scommetto 50 Sterline che URIEL/PREZZEMOLO non resistera' alla tentazione di rispondermi e si prendera', com'e' ormai abituato, un altro paio di sberloni sulle orecchie. Tra gli applusi del pubblico.

Claudio ha detto...

@RdM: se devo credere a tutto quello che scrive, staro' molto attento ad Emmanuele la prossima volta...

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Restodelmondo: la citazione è da Rat-man (fumetto di Leo Ortolani)

restodelmondo ha detto...

@Claudio: Anche tu hai ragione. La mia better half ha ormai cambiato sesso tre volte da quando il troll ha iniziato a scrivere (il troll non è omofobo, è solo che "lesbica" è il suo insulto preferito)...

@Eugenio: E sì che lo leggo. E' meravigliosa, comunque (come spesso capita con il Leo).

niccolo' ha detto...

Gente mia, quest'anno la Royal Rumble e' stato davvero ottima, ma qui la si supera! :)

Uriel ha detto...

P.S. Scommetto 50 Sterline che URIEL/PREZZEMOLO
----

Adesso al terzo, grazie.

Uriel

P.S: lo sai che stai bene con la divisa da lift boy? Non sapevo che gli immigrati pastafazoolio a Londra facessero ancora i lift boy,pensavo usassero solo i negri.

Anonimo ha detto...

FERDINANDO MAGELLANO ha scritto:

@RestodelMondo
Ma..."lesbica" e' un'offesa?
Io adoro le lesbiche.
Pensa che una volta, a casa di Boy George, ho assistito ad una focosissima clito-slinguazzata fra lesbiche del suo entourage.
Ancor oggi, al solo pensarci, sento uno stimoletto da quelle parti.
Cosa facevo a casa di Boy George?
Preparavo la minestra di zucchine e finocchi.

Ho vinto la scommessa con quel tizio che entra nei blogs travestito da PREZZEMOLO cosi puo' infilarsi dappertutto e rompere le balle.
Mr Parsley e' pregato di versare 50 Sterline sul C.C. del Mastroviti che gentilmente le passera' all'associazione caritatevole che si cura dei pensionati londinesi che per paura di aggressioni non prendono piu' il bus dalle 3 alle 5 del pomeriggio, quando i bambini del governo laburista escono da scuola.
P.S.
Mr PARSLEY e' pregato, qualora non controllasse la frustrazione, di non fare battutine da camerata di caserma.
Siamo in casa d'altri e la buona educazione e' la regola.

Claudio ha detto...

@RdM et Eugenio: non so se avete avuto modo di leggerla, ma la ratparodia di "300" (299+1) e' una piccola perla

cla

Eugenio Mastroviti ha detto...

@Claudio: non ancora, ogni volta che torno in Italia mi tocca sacrificare un centinaio di euri nella fumetteria di un amico, aggiungerò anche questo alla lista

(argomentazione per il troll: la qualità delle fumetterie londinesi è atroce, colpa dei laburisti? Dopotutto il mio amico della fumetteria barese è dichiaratamente a destra di Gianfranco Fininvest...)

Anonimo ha detto...

SILVANO BERLUSCHINI ha scritto:

Mr Prezzemolo resiste da 12 ore.
Scommetto 50 Sterline che non arriva a sera.

Uriel ha detto...

Pensa che una volta, a casa di Boy George, ho assistito ad una focosissima clito-slinguazzata fra lesbiche del suo entourage.
-----

Limonavano in ascensore o avevano comprato del salame?

Uriel

Anonimo ha detto...

FEDERICO MASTROIANNI ha scritto:

Mr URIEL/PREZZEMOLO ha resistito per 17 ore, poi, comme d'habitude, ha mollato 'o scorreggione.

Scommetto 50 Sterline che a mezzanotte in punto, ne molla 'nantro.
Sintonizziamo gli orologi
Sono le 5.35 del pomeriggio.

Claudio ha detto...

@Eugenio: pure i gestori a bo. Singolare.
Concordo ahime' con il commento sulle fumetterie inglesi, la differenza con l'Italia e' spaventosa -_- . Di recente ha aperto una che sembra interessante di fianco alla stazione di Finsbury Park. Almeno i proprietari due chiacchere le fanno volentieri, anche se e' schiacciata su roba americana.

Uriel ha detto...

A fe', tu sei un salumiere, capisci? Tu NON frequenti case come quelle di Boy George, tu non assisti ad orge decadenti e sibaritiche tra lesbiche, perche' sei un salumiere di merda emigrato a Londra perche' qui non avevi neanche la mortazza.

Smetti di spacciare fantasie erotiche (neanche troppo originali, peraltro: ci hai appena detto di non aver mai conosciuto lesbiche fuori da un film porno USA) per cose che ti sono successe. Tu a casa di Boy George ci entravi solo per consegnare la bologna.

Beh, certo: subito prima di iniziare la lezione di sistemi formali in sanscrito, ovviamente. Oxford e' piena di salumieri e pizzicagnoli, si sa.

Uriel

Anonimo ha detto...

FEDERICO MASTROIANNI ha scritto:


URIEL/PREZZEMOLO/SCORREGGIONE ha resistito fino alle 12.01 PM.
Mi sono sbagliato.

E mi sono sbagliato anche sulla scorreggia.
Era una cagata.